stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Amg affida a una ditta di Lucca la lettura dei contatori, ed è scontro
PALERMO

Amg affida a una ditta di Lucca la lettura dei contatori, ed è scontro

di
L’azienda ha affidato il servizio a una società di Lucca per 300 mila euro. Scoppia la polemica. L’Ente replica: «Costretti a rivolgerci a terzi, rischiavamo sanzioni»

PALERMO. L’«Amg energia» ha esternalizzato il servizio di lettura dei contatori e scoppia la polemica. L’affidamento dell’appalto alla società «A.E.G. Spa» di Lucca per quasi 300 mila euro non convince per nulla il democratico Fabrizio Ferrara che spara a zero sulla società partecipata.

In verità l’appalto risale a gennaio scorso. Addirittura la base era di oltre mezzo milione e il ribasso presentato è stato del 42, 33 per cento. Talmente alto che aveva spinto i dirigente di Amg a chiedere spiegazioni per quello che sembrava un ribasso anomalo. La risposta che è stata fornita, corredata di tutte le certificazioni, ha convinto la società a perfezionare il contratto.

Solo che in questo periodo di sospetti e vacche magre, di spending review forzata e casse asciutte, ogni euro speso si presta a maliziose interpretazioni.

«Il sindaco non fa altro che diramare note con cui invita a internalizzare tutti i servizi e invece la Amg, mentre era presidente l’attuale vicesindaco Emilio Arcuri, spende e spande. Leoluca Orlando sta mettendo la faccia nella vertenza Gesip ai cui lavoratori ha chiesto sacrifici, tentando di piazzarli un po’ qua e un po’ la e una partecipata invece si può consentire si spostare lavoro all’esterno. Una follia. Perché non affidare il servizio proprio ai lavoratori che abbiamo in casa e a cui non sappiamo cosa far fare?». Ferrara conclude chiedendo al primo cittadino di riferire a Sala delle Lapidi: «Non ci possiamo consentire che all’interno dell’amministrazione la mano destra non sa quello che fa la sinistra».

Dalla società comunale, interpellata, giunge una nota con la quale si spiega che la «esternalizzazione della lettura dei contatori è servita a evitare una contestazione e relativa sanzione, in relazione alle direttive dell’authority in base alle quali la lettura (sino a quando non sarà totalmente elettronica: a Palermo avverrà entro il dicembre del 2016) deve essere effettuata da una società terza rispetto al distributore». Infatti, prima il servizio era svolto dal personale di una delle società satellite di «Amg energy auditing». Ma secondo Amg, dunque, era impossibile a filo di norma potere svolgere il lavoro con forze interne.

Sempre secondo il comunicato aziendale, «le letture sono aumentate del 15 per cento, i dati sono certi e reali dal momento che la lettura prevede l'invio di una foto del contatore via email o whatsapp». Così «il personale che ha specifiche competenze in materia di analisi energetica (quelli di energy auditing, ndr) prima sottoutilizzato, è stato destinato in maniera più efficace alla manutenzione degli impianti termici comunali e alla conduzione della piscina».

«Io comunque - interviene Giulio Tantillo, di Forza Italia - lo definirei come un atto inopportuno. Il momento è difficile e dobbiamo stare molto attenti. Mi auguro, comunque, che alla scadenza il contratto non venga più rinnovato».

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X