stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Palermo, 19 apprendisti assunti nel cambio di appalto per il call center Enel da Abramo a Comdata
LAVORO

Palermo, 19 apprendisti assunti nel cambio di appalto per il call center Enel da Abramo a Comdata

Siglato un accordo “storico” che consente a 19 apprendisti in somministrazione, nel corso di un cambio di azienda, di essere assunti a tempo indeterminato. Il cambio appalto è quello del customer care di Enel-Distribuzione, commessa passata nelle settimane scorse da Abramo customer care spa (in regime pre-fallimentare di concordato preventivo in continuità) a Comdata group spa.

Nel passaggio della commessa da Abramo a Comdata, l'Slc Cgil Palermo, assieme alle altre sigle dei telefonici, ha firmato il 17 novembre scorso un accordo per l'applicazione della “clausola sociale” per tutti i 48 dipendenti del call center. Accordo che non ha fatto perdere anzianità né livelli retributivi nel transito a tutti i lavoratori e che anzi ha aperto le porte anche ai 19 lavoratori in somministrazione dell'agenzia per il lavoro Quanta spa, che fanno parte della stessa squadra.

Quindi, sono passati tutti. Il transito è avvenuto ieri. Ed è già la prima vittoria, ma non è finita qui. I 19 apprendisti non solo transitano da Abramo a Comdata come gli altri. Ma l'agenzia per il lavoro Openjobmetis (che da gennaio assorbirà l'apl Quanta) prende l'impegno, terminato il periodo di apprendistato, nel maggio 2022, di assumere tutti e 19 gli operatori con un contratto a tempo indeterminato.

E questo è il secondo importante accordo siglato il 3 dicembre con Nidil Cgil Palermo. ”Per noi si tratta di un accordo storico, che garantisce tutela occupazionale, salariale e lavorativa ai 19 lavoratori Quanta, transitati nella nuova azienda utilizzatrice Comdata group spa – dichiara il segretario generale Nidil Cgil Palermo Andrea Gattuso – Esprimiamo grande soddisfazione. L'operazione è stata resa possibile grazie all' ottimo lavoro svolto dalla Slc Cgil Palermo e dalle altre sigle di categoria, che hanno inserito nell'accordo una clausola sociale per il transito, che non era per niente automatico, non solo dei diretti ma anche degli apprendisti”.

La 'clausola di salvaguardia', raggiunta dopo estenuanti trattative, garantisce a tutti i 19 lavoratori la continuità lavorativa al termine del loro periodo di apprendistato previsto per il mese di maggio 2022. “Un risultato non per niente scontato - dichiarano Francesco Brugnone delegato Nidil Cgil Palermo per la somministrazione nei call center e Riccardo Marotta di Nidil Cgil Palermo - che crea un precedente importantissimo di certo per i lavoratori Openjobmetis, che transiteranno in Comdata. E nello stesso tempo apre nuovi margini di trattativa per tutti i lavoratori in somministrazione che devono affrontare un cambio di azienda utilizzatrice nel corso del loro percorso formativo-lavorativo. Questa è un’ulteriore dimostrazione che avendo come unico principio la tutela dei lavoratori e la loro continuità occupazionale, i risultati, anche se non scontati, possono essere raggiunti”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X