stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Tari senza sconti, commercianti beffati a Palermo
IN EDICOLA

Tari senza sconti, commercianti beffati a Palermo

Palermo, Economia

Per commercianti e altre categorie produttive la beffa arriva con Babbo Natale. Il 2 dicembre scade il termine per il pagamento del saldo Tari e dovranno pagarla per intero. Niente sconti, niente agevolazioni, niente aiuti: zero. Si è passati dalla promessa di garantire alla cosiddette «utenze non domestiche» uno scomputo del 95 per cento sull'ammontare della tassa per sostenere chi è stato costretto a rimanere chiuso per la pandemia, alla delusione di dovere pagare il 100 per cento.

Sul Giornale di Sicilia oggi in edicola un servizio di Giancarlo Macaluso

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X