stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Sciopero della fame dei giudici onorari del Tribunale di Palermo
LA PROTESTA

Sciopero della fame dei giudici onorari del Tribunale di Palermo

LAVORO, Palermo, Economia

Cgil Palermo e Fp Cgil Palermo a sostegno dei giudici onorari del Tribunale di Palermo in sciopero della fame. La protesta è stata aperta da due togate, per segnalare una condizione sociale e lavorativa ritenuta inaccettabile "sotto ogni profilo".

"Un nero di Stato: è questa condizione di questi lavoratori. La loro rivendicazione, di essere considerati lavoratrici e lavoratori subordinati, con tutti i diritti e doveri che da tale inquadramento derivano, è sacrosanta - dice il sindacato - lavorano da decenni svolgendo una funzione giurisdizionale analoga a quella dei giudici togati ma hanno una condizione contrattuale di assoluto precariato. Senza alcuna contribuzione, senza diritto a ferie, malattia e quant'altro qualifichi un qualsiasi rapporto di lavoro. In caso di malattia o di isolamento fiduciario, dovuto ai tanti casi di Covid riscontrati anche tra i i giudici onorari, non hanno diritto ad alcun indennizzo dovuto alla loro assenza involontaria".

Alla mobilitazione, in corso dal 2 dicembre, si sono aggiunti tutti i 90 tra giudici e procuratori onorari di Palermo che sciopereranno a oltranza. E alla protesta si sono uniti anche i giudici onorari di Milano, Trento, Bolzano e Velletri. Segno che il malcontento "è molto forte e sull'esempio di Palermo la mobilitazione si sta espandendo. A imporre la stabilizzazione è la Corte di giustizia europea che, nella sentenza del 16 luglio scorso, ha dichiarato che i giudici onorari sono giudici europei e hanno diritto a essere inquadrati come lavoratori subordinati".

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X