stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Palermo, al Policlinico si insedia il nuovo commissario straordinario
SANITÀ

Palermo, al Policlinico si insedia il nuovo commissario straordinario

È Alessandro Caltagirone il nuovo commissario straordinario del Policlinico "Paolo Giaccone" di Palermo che si è insediato questa mattina mantenendo l’incarico di direttore generale dell’Asp di Caltanissetta.

Per Caltagirone, l’incarico al Policlinico di Palermo rappresenta un "ritorno alle origini", essendo stato responsabile del Servizio di Ingegneria Clinica dal 2005 al 2008.

‘’Ho provato una grande emozione oggi nel varcare il cancello del Policlinico - afferma Caltagirone - e rincontrare tanti cari amici. Ringrazio l’Assessore Ruggero Razza e il Magnifico Rettore Fabrizio Micari per la fiducia  accordata, promettendo di svolgere il mio ruolo con grande impegno e dedizione. Promuovendo costante impegno e stimolando entusiasmo per le attività che andremo a sviluppare, il Policlinico tornerà a rappresentare una eccellenza nel panorama regionale e nazionale, rafforzando le sinergie tra assistenza, didattica e ricerca, con il pieno soddisfacimento dell’utenza. È mia intenzione, infatti,  profondere le migliori energie e mettere a disposizione le mie precedenti esperienze professionali per consolidare e potenziare i servizi offerti’’.

“Siamo molto soddisfatti di avere raggiunto l’intesa  con l'assessore Ruggero Razza che ha portato alla nomina dell’ing. Caltagirone – commenta il Rettore dell'Università degli Studi di Palermo, prof. Fabrizio Micari –. Il completamento dell’assetto degli organi di governo aziendale del Policlinico Giaccone era assolutamente necessario per la continuità amministrativa e la stabilità gestionale. L’ing. Caltagirone saprà contribuire attivamente e positivamente all’ulteriore crescita e allo sviluppo di una Azienda Ospedaliero-Universitaria che è il riferimento per tutto il panorama della Sicilia Centro-Occidentale. Il Policlinico Giaccone è infatti una struttura importantissima, nelle condizioni di assistere appropriatamente una popolazione molto ampia, offrendo prestazioni sanitarie di eccellenza a quadri patologici complessi, rispettando la sua naturale vocazione di ospedale di insegnamento. In questo periodo inoltre ha svolto un ruolo centrale nell’affrontare l’emergenza sanitaria sul territorio, impegno che prosegue e a cui si sono riaffiancate le ordinarie prestazioni assistenziali”.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X