stampa
Dimensione testo
L'INIZIATIVA

"Se resti, arrinesci": a Palermo la marcia per fermare l'emigrazione giovanile

di

"Si resti, arrinesci". È iniziata questa mattina, a Palermo, la marcia silenziosa per le vie del centro di centinaia di siciliani che si sono dati appuntamento per tentare di "fermare" l'emigrazione giovanile. "Si resti, arrinesci.  Fermiamo l'emigrazione forzata dalla Sicilia" è lo slogan che apre il corteo, giunto al termine di  assemblee pubbliche in diversi comuni dell'isola, iniziative simboliche e flashmob.

Tanti i comuni che hanno aderito alla protesta i cui manifestanti sono giunti a Palermo con diversi pullman, organizzati per l'occasione.

In piazza giovani delle scuole e dell'università, precari e disoccupati, imprenditori. Presenti anche padre Garau, fra i maggiori promotori della campagna e l'arcivescovo Monsignor vescovo Lorefice.

" La giornata di oggi segna un importante passo nel percorso che si sta tracciando per il ribaltamento di questa pericolosa tendenza che strappa i siciliani dalle proprie radici obbligandoli a cercar fuori una vita dignitosa", dichiara la studentessa Ludovica Di Prima. "Le politiche sinora portate avanti non sono state in grado di garantire i diritti fondamentali ai cittadini ma è giunto il momento di dire basta! Si resti arrinesci è l'urlo di chi vuol rimanere nella propria amata Sicilia e non vuol esser costretto a cercar altrove fortuna! I siciliani hanno deciso di alzare la testa e la giornata di oggi è solo l'inizio!"

E il sindaco Leoluca Orlando, nella sua qualità di Presidente di ANCI Sicilia, ha espresso la propria adesione alla manifestazione.

“Il contrasto del fenomeno dello spopolamento, il superamento delle carenze infrastrutturali e le azioni di sviluppo per superare il progressivo impoverimento territoriale costituiscono temi centrali per il futuro in quanto coinvolgono non soltanto i comuni delle aree interne della Sicilia, ma tutti i comuni dell’Isola ed sono stati al centro del dibattito nel corso dell’Assemblea annuale dell’AnciSicilia lo scorso 8 ottobre e saranno certamente fra le problematiche che affronteremo nel corso dell’Assemblea Anci in programma ad Arezzo a partire dal 19 novembre prossimo”, dichiarano Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano, presidente e segretario generale di AnciSicilia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X