stampa
Dimensione testo
TRENI

Passante ferroviario a Palermo, attivato il doppio binario tra la stazione centrale e Orleans

di

Come anticipato nei giorni scorsi dal Giornale di Sicilia, è attivo da oggi il raddoppio dei binari fra le stazioni di Palermo Centrale e Palazzo Reale Orleans, che aggiunge un altro importante tassello al completamento del Passante ferroviario; realizzati anche i nuovi marciapiedi nelle stazioni di Vespri e Guadagna. Questa mattina, alle 5.30, è stato il Regionale 26731 il primo treno a transitare sulla nuova linea.

Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane), grazie all’impegno di oltre 120 tecnici anche di Italferr e delle ditte appaltatrici, ha completato gli interventi rispettando il cronoprogramma di cantiere, che, nelle ore di interruzione, ha previsto un servizio sostitutivo con autobus fra le stazioni di Palermo Centrale e Palermo Notarbartolo.

Il raddoppio migliorerà gli standard di regolarità e puntualità nella circolazione ferroviaria e, a partire dal prossimo mese di marzo, anche le tracce orarie. Con l’attivazione del raddoppio fra Palermo Centrale e Palazzo Reale Orleans, le opere civili del Passante ferroviario sono completate al 95%.

L’investimento complessivo per la realizzazione della nuova linea che collega la stazione di Palermo Centrale con l’aeroporto “Falcone e Borsellino” è circa 1,1 miliardi di euro. Il famoso "passante ferroviario", oggetto di tante, tantissime polemiche nel corso dell'anno che stiamo salutando.

Si conferma ulteriormente l’attenzione di RFI nei confronti della Sicilia, come testimoniano le attivazioni avvenute nell’ultimo periodo, i cantieri aperti e i progetti in corso: solo per citare alcuni passaggi significativi, a ottobre 2018 RFI ha riattivato il collegamento tra la stazione di Palermo Centrale e l’aeroporto “Falcone e Borsellino”; a dicembre 2017 è stata attivata la Variante Lercara, sulla Palermo – Agrigento, con un investimento di 168 milioni di euro; a gennaio 2019 si darà il via ai lavori per il raddoppio del tratto di linea Bicocca – Catenanuova, tra Palermo e Catania, del valore di 186 milioni di euro. Infine, sta proseguendo la conferenza dei servizi per la Giampilieri – Fiumefreddo, unico tratto a binario unico della linea Messina – Catania, dal costo complessivo di circa 2,3 miliardi di euro; il relativo bando di gara sarà pubblicato entro il primo semestre 2019.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X