stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Bonus nascita, premi pure per i nonni e sconti: siglato l'accordo Carrefour
SINDACATI

Bonus nascita, premi pure per i nonni e sconti: siglato l'accordo Carrefour

PALERMO. Priorità all’assunzione dei figli, una banca delle ore per regolare i permessi, premi per i lavoratori genitori, riconoscimenti alla nascita persino per i nonni, sconti per i dipendenti e convenzioni per fare risparmiare tempo ad esempio in banca e dal medico. E soprattutto una serie di benefit innovativi per i genitori. È stato siglato dopo una lunga trattativa durata dieci mesi il contratto aziendale con la società Ica Market, che ha acquisito i negozi Carrefour mantenendone l'insegna.

Il passo successivo sarà realizzare l'assemblea di tutti i lavoratori per la consultazione necessaria all'approvazione dell'ipotesi di accordo, quindi bisognerà definire l'accordo per la società Cds che gestisce il deposito di Carini.

Tra le novità dell'accordo siglato tra azienda e sindacati c’è intanto un sistema di banca delle ore governato e non lasciato al libero arbitrio di una sola parte come spesso accade. Viene poi garantito il diritto di precedenza alla trasformazione o incremento delle ore dei dipendenti prima di procedere a nuove assunzioni.

Importanti anche le regole sulla staffetta generazionale, cioè la possibilità per genitori e figli di scambiarsi il lavoro, ad esempio passando da full time a part time, con il medesimo orario e contrattuale riconoscendo al lavoratore uscente tutte le garanzie possibili. Viene poi regolamentato l’orario di lavoro e ponendo dei limiti ai turni spezzati.

La parte che qualifica maggiormente l'accordo riguarda la produttività attraverso il riconoscimento di premi di risultato al raggiungimento degli obiettivi per il raggiungimento di efficienza, redditività e qualità, assicurando l'equità tra lavoratori dello stesso punto vendita .

Viene posta una enorme attenzione al welfare e alle norme sulla genitorialità. “Possiamo dire che su questi ultimi argomenti – dice il segretario generale della Uiltucs Sicilia, Marianna Flauto - il contratto rappresenta il primo esempio sicuramente il Sicilia ma non solo, di riconoscimento di condizioni di miglior favore e di vantaggi per le lavoratrici e i lavoratori madri e padri”.

Un esempio è il riconoscimento di un premio nascita di 100 euro per ciascun figlio e addirittura di 50 euro per i nonni. Previsto un giorno di permesso per il giorno di laurea dei propri figli, il permesso per malattia del parente fino al secondo grado e il riconoscimento di un periodo di malattia retribuito di ulteriori 60 giorni oltre ai 180 più 60 previsti dal contratto collettivo nazionale  per gravi e comprovate patologie. E ancora, servizi di time saving per i dipendenti, ovvero convenzioni con banche, assicurazioni e medici per far risparmiare tempo ai dipendenti.

Per il segretario generale della Uiltucs Sicilia, Marianna Flauto “siamo nel complesso soddisfatti per l'accordo sottoscritto, un accordo nel quale i sacrifici richiesti ai lavoratori sono stati compensati da un buon sistema di produttività e welfare ma soprattutto da tutti quegli istituti che integrano in meglio la contrattazione nazionale a prova del fatto che quando c'è la volontà e la sensibilità delle parti è possibile  portare a casa un sistema di tutele che attenzioni i soggetti più deboli e  meritevoli di attenzione. L'accordo – prosegue Flauto - si pone l'obiettivo di garantire condizioni regolari di lavoro e mantenere i livelli occupazionali, oltre che assicurare lo sviluppo economico della società che deve raggiungere l'equilibrio necessario per garantire il posizionamento sul mercato, tutti elementi che caratterizzano il piano industriale illustrato dalla società” .

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X