stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Gesap, scontro aperto nel giorno delle nomine
LA POLEMICA

Gesap, scontro aperto nel giorno delle nomine

di
Oggi il responso del collegio sindacale sulle incompatibilità per le cariche di presidente e amministratore delegato. Il sindaco di Cinisi: vicenda paradossale

PALERMO. «Ho sbagliato, pagato e mi sono riscattato. Sotto gli occhi di tutti. Non temo attacchi alla mia onorabilità di persona e di imprenditore. Spero soltanto che domani (oggi, ndr) si scelga per il bene di Gesap, dei suoi 600 lavoratori e delle loro famiglie».

Così, senza alcun passo indietro «ma con il rifiuto di strumentalizzazioni politiche della mia storia», Giuseppe Todaro, l’imprenditore al centro della dura schermaglia fra Comune e Regione in vista della decisione, prevista per oggi, sui nomi per i vertici Gesap. Se matinée dei lunghi coltelli o giornata della pace, si vedrà. Ma oggi non si scappa.

In agenda c’è la riunione in cui il collegio sindacale comunicherà ufficialmente al cda i pareri (finora segretati) sulle questioni di compatibilità e il possesso dei requisiti statutari. Leggi, sullo stesso Todaro e, per altri versi — relativi fra l’altro al curriculum studiorum, non ha la laurea — l’imprenditore dell’autonoleggio Tommaso Dragotto. Insomma, sarà fatta chiarezza sulle designazioni dei vertici della società di gestione dell’aeroporto: presidente e amministratore delegato.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X