LA SENTENZA

Tarsu a Palermo, un ricorso rimescola le carte: illegittimi gli aumenti della giunta

di
Il mese scorso la Commissione Tributaria aveva bocciato le modifiche dei Consigli. Un altro collegio ribalta la decisione e mette in crisi le casse dei Comuni

PALERMO. Come non detto. Cambia il giudice della Commissione Tributaria di appello e il giudizio sugli avvisi di pagamento della Tarsu spediti in massa dal Comune di Collesano vengono accolti e annullati. Una decisione che fa esultare i contribuenti e crea un grosso problema al bilancio comunale, che aveva inserito i soldi delle cartelle tra le voci in entrata.

Quanto sta succedendo potrebbe avere ripercussioni su tutto il territorio regionale. Se da un lato c’è chi sostiene che le variazioni delle tasse sui rifiuti possono essere applicate solo dalla giunta comunale, dall’altro c’è chi invece sostiene — leggi alla mano — che la competenza è del consiglio comunale. È l’effetto di due ricorsi contro gli avvisi di pagamento della Tarsu che sono finiti con decisioni diametralmente opposte. Il primo aveva dato ragione al Comune di Castellana Sicula e imposto al contribuente di pagare; il secondo, di questi giorni, ribalta la decisione e annulla la cartella esattoriale.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X