Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Devota, Ep d’esordio per la palermitana Beatrice Quinta

Sei tracce dal sapore introspettivo per la cantante che, nel 2022, arrivò seconda ad X Factor con il suo inedito Se$$o

Una pop star made in Sicily che da domani sarà Devota: in arrivo l’Ep d’esordio della palermitana Beatrice Quinta. Sei tracce dal sapore introspettivo per la cantante classe 1998 che, nel 2022, arrivò seconda ad X Factor con il suo inedito Se$$o. «Sono Devota - dice l’artista - a me stessa, alla musica e all’arte. Questo lavoro è l’iceberg di un processo interno: mi sono analizzata da fuori ed ho cercato di essere sincera su quello che amavo fare e su quello che mi aveva fatto male».

Ed è così che la cantante torna in una veste inedita, mostrando un lato di sé nuovo e più consapevole, risultato di una forte introspezione. «C’è la cristallizzazione di un momento - continua Beatrice - quello della mia vita a cavallo fra Palermo e Milano. Ho capito che per ambire ad essere una buona persona devo essere Devota a me stessa per poi esserlo con gli altri». Quasi come se l’artista lanciasse un messaggio di autodeterminazione, di rivalsa e di fede, esorcizzando i momenti più bui e duri della vita per arrivare a compiere delle scelte libere. «È un percorso introspettivo - spiega la cantante - credo di essere un po’ più cresciuta. Qualche anno fa questi brani avrei potuto scriverli ma probabilmente non avrei avuto il coraggio di scegliere questi pezzi per l’Ep. Sotto certi aspetti questo lavoro mi rende fragile, parlo della mia vita reale con la necessità di essere sincera». Sincera e musicalmente più matura, Beatrice Visconti (il suo vero nome), con queste sei tracce apre una nuova parentesi della sua vita, che arriva dopo l’esordio - nel 2015 - a Sanremo Giovani con il brano Paulette, per poi diventare una vera e proprio pop-star con Se$$o, nel 2022 e fino ad arrivare a questo ultimo lavoro dal sapore intimo. «In tutte le mie fasi musicali c’è una parte di me - conclude Beatrice - ma in diversi modi e stadi. Sono la stessa persona, ma completamente diversa. Con Devota sono tornata bambina, la musica diventa un vero e proprio sfogo, come se fosse una terapia. Queste canzoni le ho scritte perché avevo il bisogno di scriverle».

Tag:

Caricamento commenti

Commenta la notizia