stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura I pupi siciliani raccontano Falcone, Borsellino e don Puglisi
FESTIVAL DI MORGANA

I pupi siciliani raccontano Falcone, Borsellino e don Puglisi

Angelo Sicilia ha ideato un ciclo epico in cui i tre protagonisti della lotta contro Cosa nostra prendono il posto dei paladini di Francia
pupi antimafia, Palermo, Cultura
I pupi siciliani contro la mafia

I pupi siciliani diventano interpreti del teatro civile e raccontano la storia di tre eroi antimafia: Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, padre Pino Puglisi. Il puparo Angelo Sicilia ha così ideato un ciclo epico in cui i tre protagonisti della lotta contro Cosa nostra prendono il posto dei paladini di Francia. Lo spettacolo è stato inserito dal museo delle marionette Antonio Pasqualino nel calendario della sezione Off che anticipa il festival di Morgana.

La storia di don Puglisi sarà rappresentata il 30 settembre nell’Istituto comprensivo Sperone - Pertini nel quartiere Brancaccio. Qui don Pino, parroco della chiesa di san Gaetano, era impegnato nel recupero di tanti giovani sottratti al reclutamento mafioso. I sicari di Cosa nostra lo uccisero mentre rientrava a casa il 15 settembre 1993, il giorno del suo compleanno.

La vicenda umana e l’impegno antimafia di Falcone e Borsellino saranno rappresentati sabato 1 ottobre con uno spettacolo di animazione a Castelbuono, nell’ex chiesa del Santissimo Crocifisso. Con il linguaggio semplice e diretto dell’opera dei pupi vengono raccontate le loro vite parallele sin dall’infanzia tra i vicoli del quartiere Kalsa. Lo spettacolo è accompagnato da installazioni video multimediali e da canti eseguiti dal vivo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X