stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura «Rivoluzione! Evoluzione?», riflessioni di uomini e popoli in una rassegna a cura di Gravano
FOTOGRAFIA

«Rivoluzione! Evoluzione?», riflessioni di uomini e popoli in una rassegna a cura di Gravano

Palermo, Cultura
Uno scatto della mostra fotografica sul Guatemala

Il fil rouge di quest’anno è “Rivoluzione! Evoluzione?” Una riflessione che parte dalla storia di singoli uomini e di interi popoli, declinandolo secondo vari ambiti. Le mostre fotografiche proseguiranno per tutta la stagione estiva, diventando un pretesto per accendere i riflettori su argomenti attuali su cui si tende a sfuggire, ma che meritano la possibilità di essere approfonditi. “Lo scopo della rassegna è quello di produrre riflessioni politiche, sociali, scientifiche e ambientali e per fare ciò ho ricercato la collaborazione di persone e associazioni che sviluppano questi argomenti” - afferma Salvo Gravano, curatore della rassegna.

La presentazione  ha dato conto delle radici che hanno generato il tema e delle modalità con cui lo stesso verrà trattato.  Le prime foto appartengono a “Guatemala - Radici e orizzonti” scatti dell’Archivio del CISS - Cooperazione Internazionale Sud Sud. “Dal 1992 siamo presenti in Guatemala, Paese che tra il 1960 e il 1996 ha sofferto una pesante guerra civile in cui si sono scontrati gli interessi delle classi agiate urbane, discendenti dai colonizzatori, e quelli dei ceti poveri e dei campesiños di etnia Maya sparsi nei villaggi delle zone rurali. Abbiamo così accompagnato i nostri partner nei processi di cambiamento, centrando il nostro agire nei punti chiave per una evoluzione, cioè la formazione e la cultura. Questi scatti rappresentano, per tutte e tutti noi, qualcosa di particolarmente prezioso, unico e speciale, che ci consente di viaggiare sempre, anche indietro nel tempo.” le parole di CISS - Cooperazione Internazionale Sud Sud.

I prossimi appuntamenti della rassegna saranno legati al tema ambientale, con le fotografie di Giovanni Spatola sulla marcia per la difesa della Riserva Naturale dello Zingaro; un focus storico-sociale - in occasione del trentennale dagli eccidi di Capaci e via D’Amelio - con le fotografie di Igor Petyx su cosa è accaduto dopo le stragi nel cambiamento della società palermitana; infine un percorso sulla rivoluzione della scienza, con le foto di Salvo Gravano dedicate a visioni notturne di stelle e via Lattea.

L’evento sarà inoltre l’occasione per presentare la rassegna culturale estiva di Al Fresco giardino e bistrot che vedrà, oltre ai live music, altri incontri dedicati a grandi e bambini.
Saranno diversi gli appuntamenti letterari organizzati in collaborazione con le case editrici tra cui, Edizioni La Zisa, Navarra Editore, Margana Edizioni, Carlo Saladino Editore.

Focus sui temi LGBTQI+ con la sponsorizzazione del Sicilia Queer 2022 e il supporto al Palermo Pride. Alla presentazione interventi di Lucia Lauro (Al Fresco giardino e bistrot - Cotti in Fragranza), Salvo Gravano (curatore della rassegna), l'associazione Palermo Felicissima e una rappresentanza del CISS che ha messo a disposizione la mostra d'apertura dal titolo Guatemala – radici e orizzonti.

Le esposizioni saranno visitabili durante gli orari di apertura del bistrot (mercoledì, giovedì, venerdì dalle 16 a mezzanotte, da venerdì a domenica dalle 12 a mezzanotte).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X