stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Beni culturali, riaprono le aree archeologiche di Himera e Monte Jato
DA SABATO

Beni culturali, riaprono le aree archeologiche di Himera e Monte Jato

Palermo, Cultura
Lo scavo archeologico che ha portato alla luce l'antica focacceria vicino al santuario di Himera

Da sabato riapriranno le aree archeologiche di Himera e Monte Jato. In particolare, per quanto riguarda il sito di Himera, sarà possibile visitare l’area archeologica del quartiere est e l’area del tempio della Vittoria, con annesso Museo Pirro Marconi.

Per il sito di Monte Jato, invece, verranno riaperti l’area archeologica e l’antiquarium di Case D’Alia. Riprende, quindi, l’attività aperta al pubblico nei siti archeologici del Palermitano, rimasti a lungo chiusi dopo la lunga pausa Covid.

Per l’assessore dei beni culturali e dell’identità siciliana, Alberto Samonà: "La riapertura delle aree archeologiche di Himera e del Monte Jato ha richiesto attività impegnative che hanno anche consentito di fare una complessiva rimessa in sesto delle diverse strutture. Sono in numero minimo ormai i luoghi della cultura ancora da riaprire, mentre in molti siti, il governo Musumeci si è impegnato a favorire la realizzazione di attività che consentono le aperture anche in orari non convenzionali: spettacoli all’alba e al tramonto, aperture in notturna e numerose altre iniziative di contaminazione consentono di apprezzare arte, archeologia, natura e cultura, offrendo un prodotto più strutturato per un pubblico sempre più curioso ed esigente".

Per consentire le migliori condizioni di visita, è opportuno effettuare la prenotazione attraverso l’applicazione Youline.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X