DAL 23 AL 25 AGOSTO

Alturestival 2019, un week end tra musica, arte e natura

Un weekend ricco di eventi, da venerdì 23 a domenica 25 agosto, per la terza edizione di Alturestival 2019, festival organizzato dal Club Alpino Siciliano, dall’associazione culturale Formedondae da Le Due Sicilie srl. Gli appuntamenti saranno dislocati tra il rifugio C.A.S Francesco Crispi di Piano Sempria a Castelbuono e il Castellaccio di San Martino delle Scale. 

Ad aprire il fine settimana di Alturestival sarà il 23 agosto, alle 20, al rifugio Francesco Crispi, “Situazioni sonore” di Enzo Rao, eseguito insieme a Giuseppe Viola.

Si tratta di un progetto musicale aperto, ideato dallo stesso Enzo Rao (violino ed oud elettrificati, percussioni ed effetti sonori) che per l’occasione verrà eseguito insieme a Giuseppe Viola (clarinetto e sax soprano). Situazioni sonore nasce nel 2000 e parte da una ricerca musicale, condotta dal compositore già in precedenza con il progetto “Shamal”, che agli inizi degli anni novanta ha unito insieme tradizioni musicali provenienti da paesi geograficamente e culturalmente lontani. In situazioni sonore gli stili musicali, infatti, si fondono: dalla tradizione balcanica si passa a quella siciliana, mediorientale e sudafricana. Si tratta di un “progetto aperto”, perché è variabile nell’organico, può essere proposto in duo, trio, quartetto e per libera orchestra. Per Alturestival verrà presentato in duo.

Il 24 agosto, invece, sempre il duo composto da Enzo Rao e Giuseppe Viola, a partire dalle 10, al rifugio di Piano Sempria, suonerà per la passeggiata sonora con arrivo a Piano Poma tra gli Agrifogli giganti. La passeggiata proseguirà al rifugio Melchiorre Morici di Piano Imperiale e fino al sentiero nord del bosco di San Guglielmo.

Domenica 25 agosto, alle 21.30, al Castellaccio di Monreale, il progetto “Pianofor(T)ever” del pianista Diego Spitaleri. Il concerto sarà preceduto da una passeggiata ecologica di risalita del sentiero nord ovest di Monte Caputo, con partenza alle 18.30 da Portella San Martino e raduno dei partecipanti alle 18 davanti la Forneria Messina.

Sempre il 25 agosto alle 19,30 al Castellacio di Monreale, in occasione di Alturestival 2019, il Club Alpino Siciliano inaugura la mostra “Il Castellaccio negli archivi fotografici del C.A.S”. 

Nella mostra, a cura dell’architetto Cinzia Garofalo, foto in bianco e nero, datate tra la fine dell’800 e la metà degli anni cinquanta, narrano la storia del castello, acquistato e ristrutturato dal Club Alpino Siciliano a partire dal 1897.

“Negli scatti è possibile vede il castello ancor prima dell’acquisto da parte dei soci del club, quindi quando era un vero e proprio rudere, fino ai primi restauri e poi i momenti legati alle attività che qui si svolgevano – spiega la curatrice Cinzia Garofalo – alcune foto raffigurano anche le donne del Club Alpino Siciliano durante le loro attività al Castellaccio, quando questa struttura era utilizzata come stazione alpina. E compaiono persino alcuni scatti risalenti al periodo fascista, quando il Club Alpino Siciliano e il Club Alpino nazionale furono accorpati”.

Foto che sono testimoni di un interesse culturale di fine ottocento, epoca nella quale alcune famiglie palermitane, spinte da un forte interesse per il castello, fecero di tutto per riportarlo agli antichi splendori. “Tra le famiglie che furono promotrici dell’acquisto del Castellaccio, c’era quella degli Orestano, a cui si deve anche la fondazione dello stesso Club Alpino Siciliano– sottolinea la curatrice – ma erano anni di grande fermento culturale, nei quali anche altre famiglie del club  ebbero a cuore le sorti del monumento al punto tale da acquistarlo e sostenerlo”.

Il Castellaccio di Monreale diviene anche oggetto di studio da parte degli studenti dell’Università di Palermo. Nell’ambito di una convenzione stipulata tra Unipa e Club Alpino Siciliano, infatti, gli studenti del dipartimento di architettura stanno facendo delle attività, che coordinate dalla stessa curatrice della mostra, vedono la realizzazione di progetti, elaborati video e tesi di laurea aventi tutti come tema proprio il Castellaccio. 

La mostra, organizzata in occasione di Alturestival 2019, festival ideato dal C.A.S, dall’associazione Formedonda e da Le Due Sicilia srl, sarà visitabile fino all’8 settembre.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X