stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Ecco cosa fare oggi a Palermo
CITTA' DA VIVERE

Ecco cosa fare oggi a Palermo

di

Da sentire

Una terza settimana di festival che punta sul più grande contrabbassista italiano attualmente in carriera: Daniele Roccato è il protagonista di tre diversi concerti per  CURVA MINORE e la sua rassegna, RI(E)VOLUZIONE - MUSICA RIBELLE, allo Spazio Perriera dei Cantieri Culturali alla Zisa (via Paolo Gili 4). Roccato regalerà tre differenti programmi con tre organici differenti, dal 24 al 26 maggio: in solo, con la Bassmasse Sizilien, il primo ensemble siciliano di soli contrabbassi e, a chiusura, con la Sicilian Improvisers Orchestra.  Daniele Roccato rappresenta una dimensione della musica spirituale, vitale, energica, quasi materica.  Riesce a creare empatia, a raccogliere le vibrazioni di chi ascolta e tradurle in suono. COMPOSIZIONE: nel primo dei suoi concerti – oggi alle 21,15 - affronta in solo la sua composizione “Minima Colloquia”. Non un soliloquio, quindi, ma un vero dialogo con lo spazio acustico frequentato dagli ascoltatori.

Appuntamenti

Vent’anni di musica, al fianco dei migliori cantautori, dei testi più belli, delle manifestazioni culturali. Il tutto con il solo obiettivo di diffondere la cultura musicale del nuovo e classico cantautorato anche in Sicilia. Il Mariposa premio letterario compie vent’anni. Un traguardo che sarà festeggiato oggi alle 21,30 al Giardino della memoria di Capaci, adiacente l’autostrada Palermo.Mazara del Vallo, gestito da Tina Montinaro, moglie di Antonio Montinaro, uno degli agenti di scorta di Giovanni Falcone, vittima della strage di Capaci del 1992. Molti gli ospiti presenti. Tra questi, Giorgio Verdelli, autore e conduttore televisivo della trasmissione Unici di Raiuno. In particolare Verdelli parlerà del film “Il tempo resterà”, biografia artistica di Pino Daniele da lui stessa diretta. Interverrà Alessandro Daniele, figlio del grande cantautore partenopeo. E ancora: Luca Madonia, fondatore dei Denovo, che proporrà un set live in trio, dove suonerà brani tratti dal libro "Il tempo è dalla mia parte". A concludere il cavaliere Beppe Carletti, fondatore de I Nomadi.

L'ottavo Congresso Nazionale dell'Associazione Nazionale Forense, una delle realtà forensi più importanti dell'intera nazione, si terrà a Palermo dal 24 al 27 maggio - al Teatro Santa Cecilia.

Da leggere

Oggi alle 17,30 alla libreria Le Paoline di corso Vittorio Emanuele ci sarà la presentazione del libro di Giovanni Bonanno "Rinascimento a Cordoba. Conversazioni d'arte in Argentina". Intervengono Elena Pontiggia, Cosimo Scordato, Massimo Naro. Coordina Fernanda di Monte.

A teatro

Anche oggi  al Teatro Massimo di Palermo Le nozze di Figaro di Mozart con la regia di Chiara Muti, sul podio il direttore musicale del Teatro Massimo, Gabriele Ferro. Repliche fino al 26 maggio.

Schermi

Dal 20 al 26 maggio torna SorsiCorti, il festival internazionale di cortometraggi che giunge alla dodicesima edizione e che quest'anno è dedicato al cinema che non si vede.  Fino a giovedì a Villa Filippina dalle 21 in poi verranno presentati i ventinove cortometraggi selezionati per l’edizione del 2018. Cortometraggi di grande qualità provenienti da tutto il mondo in un’anteprima speciale a Palermo. Indirizzo: piazza San Francesco di Paola 18. Ticket d’ingresso 5 euro.

Da vedere

Fondazione Sicilia continua il suo impegno nella valorizzazione degli artisti più significativi con Intermezzo 2018, una rassegna di incontri con alcuni dei protagonisti della scena italiana e internazionale dell’arte contemporanea e con le loro opere, curata da Agata Polizzi, che si inaugurerà alla sala multimediale di Villa Zito oggi alle 19.

 

A fare da apripista sarà Alfredo Pirri, con la video installazione “Gli effeminati intellettuali”, fino al 24 giugno. Seguiranno, il 4 luglio, Serena Vestrucci, il 6 settembre Domenico Mangano e Marieke Van Rooy, il 18 ottobre Stefania Galegati Shines e chiuderà il 23 novembre Alessandro Piangiamore.

La mostra “IL CASTELLO A MARE. Un poderoso baluardo difensivo nel porto di Palermo” si inaugura oggi alle 17,30 nel cortile Maqueda di Palazzo Reale che la ospiterà fino al 3 luglio. Nell’anno di Palermo Capitale Italiana della Cultura, la mostra – nata su progetto di Marco Failla - è promossa dal Comitato di Pilotaggio del sito seriale UNESCO “Palermo arabo-normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale”, realizzata dalla Fondazione Patrimonio UNESCO Sicilia con il Lions Club Palermo Host. All’inaugurazione interverranno l’assessore regionale ai Beni Culturali Sebastiano Tusa,  il direttore della Fondazione Federico II, Patrizia Monterosso, il direttore della Fondazione Unesco Sicilia Aurelio Angelini, Francesco Montemagno (Lions Sicilia), Francesco Bertolino a capo della Commissione Cultura del Comune di Palermo, Marilena Volpes, già direttore generale dell’assessorato regionale ai Beni Culturali e l’attuale direttore generale, Sergio Alessandro.

Dal 21 al 31 maggio all'interno della biblioteca di Villa Trabia nell'ambito del progetto Station-Fermata creativa" sarà allestita la mostra "Station-Fermata creativa", ad ingresso gratuito. Saranno quattordici le opere esposte che racconteranno ai visitatori i viaggi che l’artista ha fatto in Italia, in Europa e nel mondo. Una selezione di dipinti con cui vuole idealmente riconoscere l’effetto positivo dei social grazie a cui si varcano facilmente i confini geografici, scoprendo orizzonti affascinanti e sempre più vicini. Secondo Tommaso Chiappa, infatti, i social hanno allargato il concetto di "Stazione globale", giocando con il famoso concetto di "villaggio globale" di McLuhan.

La Sala delle Verifiche, polo espositivo del Sistema Museale di Ateneo (SiMuA) all’interno del Complesso Monumentale dello Steri, sede del Rettorato dell’Università degli Studi di Palermo, ospiterà la mostra “Oscura Luce”, selezione di opere pittoriche di Roberto Ferri, esponente della figurazione contemporanea italiana. La mostra sarà inaugurata, alla presenza del Rettore dell’Università di Palermo prof. Fabrizio Micari, oggi alle 19.00 presso la Sala delle Verifiche nel Complesso Monumentale dello Steri (piazza Marina, 61) e sarà visitabile fino a sabato 9 giugno.

La vita, le abitudini, gli abiti, gli arredi dell'ex casa degli orfani di Padre Messina a Sant'Erasmo, ricostruite attraverso una mostra che raccoglie quanto rimasto di quella esperienza di carità nata tra la fine dell'Ottocento e la prima metà del secolo successivo. Utensili ma anche foto che testimoniano come l'Istituto fosse non solo un luogo di accoglienza ma un centro di formazione. Qui c'erano telai, macchine da cucire, macchine da tessitura, da filatura, tra le più moderne dell'epoca. Un patrimonio in gran parte disperso che rivive grazie a questa iniziativa. La mostra, organizzata per la Settimana delle culture, è a cura di Erminia Scaglia. La mostra è aperta dal 13 al mese di giugno. Dalle 9 alle 13 e dalle 15,30 alle 18,30. La domenica dalle 10,30 alle 13,00. Ingresso gratuito.

Nell’ambito e in collaborazione con la Settimana delle Culture 2018 al Museo Salinas si può ammirare la mostra “Dipinti, argenti e maioliche del Museo Nazionale di Palermo. Dalle collezioni all’arredo”. Esposti al pubblico, dopo circa 70 anni, alcuni dipinti di varia cronologia, provenienti dalle collezioni storiche - principe di Belmonte, marchese Haus, marchesa di Torrearsa, Agostino Gallo - che nell’Ottocento andarono ad incrementare il Museo Nazionale. E ancora: un gruppo di maioliche, frutto di donazioni e acquisti, provenienti per lo più da officine di Caltagirone, una sezione dedicata ad arredi sacri in argento, realizzati da argentieri siciliani tra il XVII e il XIX secolo, ed altri oggetti d'arredo come monetieri in legno ad eleganti contenitori di gioie e piccole preziosità. Fino al 30 maggio. Vernissage: oggi alle 17. Visite: da martedì a sabato 10-17. Domenica 10-13. Lunedì chiuso. Ingresso: 3 euro.

 

Chi c’era se lo ricorda, chi è più giovane, ne ha sentito parlare. Sono passati cinquant’anni ed è quasi necessario, oggi, chiedersi quale sia stata l’eredità abbandonata sul campo dal ’68. Forse è tutto passato come quella vecchia radio che resta abbandonata sulla parete? Il compositore e artista sardo Alessandro Olla fa sue le ansie dell’uomo di oggi, che desidera essere in questo e, contemporaneamente, in altri luoghi. “Onde corte - Geografie possibili” (e una seconda installazione, “Geofonie tattili”) è il primo appuntamento del cartellone di CURVA MINORE – ventunesima stagione, firmata sempre da Lelio Giannetto – che ha scelto come titolo proprio Rievoluzione - Musica Ribelle. La rassegna è in programma dall’11 al 27 maggio allo Spazio Perriera dei Cantieri Culturali alla Zisa (via Paolo Gili 4), a Palermo.

All’Archivio Storico Comunale di Via Maqueda 157, si può ammirare  la mostra dal titolo "Futurismo e futuristi:l'impatto e l'oltre"curata e organizzata da Graziella Bellone in collaborazione con Laura Miceli . L'evento è inserito nel programma di Palermo Capitale della Cultura 2018. La mostra sarà visitabile fino all’8 giugno.  L’ingresso è gratuito.

E' uno dei grandi della fotografia del XX secolo. I suoi scatti hanno narrato la disperazione e la tragedia delle guerre che hanno costellato il Novecento e le speranze di fronte alla fine dei conflitti. La mostra "Robert Capa - Retrospective" che si è aperta all'Albergo dei Poveri a Palermo, ripercorre il lavoro di questo maestro della fotografia in un momento particolare: le celebrazioni dei 70 anni di Magnum Photos, di cui Capa fu fondatore insieme a Henri Cartier-Bresson, George Rodger, David “Chim” Seymour e William Vandivert. Centosette gli scatti in mostra, tutti in bianco e nero, realizzati dal 1936 al 1954, l'anno in cui Capa morì, ucciso da una mina anti-uomo in Indocina. Tra le sezioni anche una dedicata alla Sicilia dove il fotoreporter raccontò la liberazione dell'isola da parte degli americani alla fine del secondo conflitto mondiale.

“Arrivano i dinosauri”,  l' esposizione di due dei più importanti modelli di dinosauri al mondo all'Orto Botanico di via Lincoln . L’acquisizione dei dinosauri, rappresentativi delle specie “Carnotaurus sastrei” e “Thecodontosaurus antiquus”, scaturisce dalla collaborazione scientifica tra il Museo Gemmellaro del SiMuA e l’Oertijdmuseum di Boxter in Olanda, produttore delle repliche. L’installazione aprirà al pubblico a partire dalle 9 e la visita è compresa nel biglietto di ingresso all’Orto Botanico dove saranno esposti fino al mese di agosto.

Nudi. Centinaia e migliaia. Volontari che accorrono per partecipare ad ogni suo progetto. Spencer Tunick racconta così il paesaggio, livellando la bellezza dei corpi senza veli, rendendo uguale uno agli altri. Sarà Palermo – Capitale Italiana della Cultura 2018 – ad ospitare “Nudes”, l’antologica del fotografo americano che raccoglierà, per la prima volta, scatti realizzati in tutto il mondo, da Shanghai a Parigi, dall'Australia a Brooklyn. La mostra di Spencer Tunick è visitabile  allo ZAC, il padiglione dedicato all’arte contemporanea nei Cantieri Culturali alla Zisa, dove resterà fino al 2 giugno.

​Siciliano di nascita, romano d’adozione, Francesco Trombadori è stato un artista dalle qualità sopra le righe. Paesaggista e ritrattista, mostra nella sua pittura quell’occhio sensibile figlio di un lasso di tempo che corre tra due grandi guerre: al pittore dedica un’ampia retrospettiva la Galleria d’arte Moderna che dal 23 marzo al 2 settembre ospita “Francesco Trombadori. Essenziale verità delle cose”. Vengono esposte circa sessanta tele, dipinte tra il 1915 e il 1961, provenienti da importanti collezioni pubbliche e private di tutta Italia; e inoltre, disegni, libri, cataloghi di mostre e articoli di giornale dall'archivio dell'artista, custodito nel suo studio a Villa Strohl-Fern. La mostra è a cura di Giovanna Caterina De Feo ed arriva a Palermo dopo essere stata allo GNAM di Roma. Dopo più di dieci anni dall’ultima mostra monografica nella sua città natale, Siracusa, Trombadori ritorna a far parlare di sé.

Arriva fino al 10 giugno a villa Zito in via Libertà la mostra dedicata ai pittori "Caravaggeschi".

Il teatro Politeama Garibaldi di piazza Ruggero Settimo sarà visitabile al mattino, sette giorni su sette. Porte aperte dalle 10 alle 14.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X