stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Ecco cosa fare oggi a Palermo
CITTA' DA VIVERE

Ecco cosa fare oggi a Palermo

di

Da sentire

Le più note songs del jazz, della canzone italiana, con uno sguardo molto attento anche al pop e alla bossanova. S’intitola “Amarsi un po’” il progetto che Sergio Munafò e Pamela Barone porteranno al Bistrò del Teatro Massimo oggi.  Numerosi i brani arrangiati da Munafò per la voce della Barone: Georgia, Cosa hai messo nel caffe’, September, Grande grande, Sunny, Resta cu mme’. Solo per citarne alcuni. Aperitivo servito al tavolo dalle 19.30, € 15,00. Si potrà, però, anche cenare con i piatti dello chef Beppe Fontana. Info e prenotazioni al 348.7018331.

A teatro 


Torna la lirica al Teatro Massimo con "Le nozze di Figaro" con la direzione di Gabriele Ferro e la regia di Chiara Muti. Nuovo l'allestimento proposto dal Teatro Massimo in coproduzione con il Teatro San Carlo di Napoli e il Teatro Petruzzelli di Bari. Repliche fino al 26 maggio.

Settimana della cultura 

Alle 9 e alle 15, con partenza da Porta Carini I mercati storici Visita guidata  Organizzata dal Club per l’UNESCO di Palermo.

Dalle 9 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30 all'Istituto Padre Messina Panormus. La scuola adotta la città Visita guidata alla |Casa Lavoro e Preghiera di P. Messina.

Dalle 9.30 alle 12, all'Archivio storico comunale di Palermo Il ruolo dell’aristocrazia siciliana nel governo e nello sviluppo dell’Isola Convegno di studi internazionali  Intervengono Salvatore La Monica, Vittorio Ricci, Andrea Ferruggia, Claudio Gulli, Cesar Requesens Promosso dall'associazione Settimana delle Culture Con la collaborazione della Società Nissena di Storia Patria.

Alle 10, con partenza da Piazza San Domenico Giufà della Vucciria Passeggiata teatralizzata e musicata. A cura di Sara Cappello.

Dalle 10 alle 13, al Museo Caffè Morettino si potrà partecipare alle visite guidate.

Dalle 10 alle 13, con partenza da Piazza Sferracavallo per una visita guidata alla Borgata di Sferracavallo. A cura di Simone Aiello e Francesco Liotti

Dalle 10 alle 18.30, a Palazzo Cloos (Zingone Trabia)nPalazzo Cloos (Zingone Trabia)Visite guidate
A cura di Antonina Patrizia Bosco

Alle 10.30, con partenza da Partenza da Emergency – Palermo Street art tour con Push per Emergency Con gli autori del libro “Street Art in Sicilia” Organizzato dal Gruppo Emergency Palermo

Alle 15, ai Cantieri Culturali alla Zisa, Bottega 1 Mostra fotografica sui centri Emergency in Iraq Segue esperienza in realtà virtuale “La polvere di Ashti”  Organizzato dal Gruppo Emergency Palermo

Dalle 15 alle 19, ai Cantieri Culturali alla Zisa, Bottega 2 Scrivilo sui muri Laboratorio per ragazzi e adulti Organizzato dall'associazione Socio – Culturale Sokult

Dalle 16 alle 19, ai Cantieri Culturali alla Zisa, Bottega 1 Gioco libero con ASD Circolo Palermitano Scacchi Segue Simultanea con Cristoforo Guccione Organizzato dal Gruppo Emergency Palermo

Alle 16.30, al Daedalum in Sant’Aniano C’era un volta… Spettacolo teatrale per bambini con pupazzi animati con le fiabe di “Vardiello” (G.B. Basile) e “La Bella e la Bestia” (M.me Beaumont)
Rossana Dato (pupazzi e oggetti scenici); Ignazio Megna (animatore pupazzi)
Ideazione e regia Rossana Dato

Alle 17, alla Chiesa di San Mattia, ex Noviziato dei Crociferi Le invisibili archeologie – La visibile cultura in Sicilia Conferenza sui beni storico-archeologici del territorio di Palermo e Provincia  A cura di Francesca Mercadante Presiede Tommaso Romano Intervengono Francesca Mercadante, Alberto Scuderi, Carmelo Montagna.

Alle 17.30, allo Spazio Cultura libreria Macaione Musica e parole Performance con Salvatore Nocera Bracco, “Armisch” e il quartetto musicale con Gaetano Guzzo (sax, akai), Salvo Capizzi (chitarra), Alessio Tarantino (percussioni), Davide Davì (contrabasso) Organizzato da Spazio Cultura In collaborazione con l'associazione Triskileion.

Alle 18, alla Chiesa di Santa Maria del Piliere, cripta Appunti di una giovane anima (Alexandra Tomasi di Lampedusa) Presentazione del libro di Gabriele Bonafede. Intervengono Daniele Billitteri, Gabriele Bonafede, Viviana Lombardi. Moderatore Emanuela Tortorici, presidente BALAT.

Alle 18.30, alla Galleria Kéramos Rigenerazioni. Inaugurazione della mostra di pittura di Chiara Polizzi

Alle 19.30, ai Cantieri Culturali alla Zisa, Bottega 1 Proiezione del film “Io sto con la sposa”Film documentario del 2014 diretto da Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande, Khaled Soliman Al Nassiry Organizzato dal Gruppo Emergency Palermo

Alle 21 a Cantunera fucina culturale Assolo Rosa Monologo canoro e teatrale per raccontare la personalità di Rosa Balistreri A cura di Sara Cappello

Appuntamenti

Oggi torna "La Notte dei Musei" con un ricco programma dal titolo "Vedute  e visioni di Palermo" che unisce la GAM all'Ecomuseo Mare Memoria Viva, collegati da una navetta gratuita messa a disposizione dall'Amat. Per l'attesa manifestazione europea, ingresso ridotto anche alla mostra "L'essenziale verità delle cose. Francesco Trombadori".

OGGI, il Sistema Museale dell’Università degli Studi di Palermo partecipa con numerose attività alla XIX edizione de “La Notte Europea dei Musei” che si svolge in contemporanea nei paesi UE aderenti. Al Museo di Geologia “G. G. Gemmellaro” (corso Tukory, 131) sono in programma alle 18.00 il laboratorio “Realizza il tuo calco” e alle 19.00 la “Tombola dei fossili”, entrambe attività ludico-didattiche rivolte ai bambini. Alle 21.30 la messa in scena della performance di teatro-concerto “Ipazia e le altre…” dedicata alle donne scienziate di tutti i tempi. Visite guidate ad ingresso gratuito fino alle 23.00. Partecipazione alle attività solo su prenotazione chiamando ai numeri: 091238646 65/90/91 o inviando una mail all’indirizzo mgup@unipa.it. Al Museo di Zoologia “P. Doderlein” (via Archirafi, 16) alle 18.00 in Aula Anfiteatro è in programma la conferenza sul “Endemismi in Sicilia”, a cura del prof. Bruno Massa; segue “Alla scoperta del Mondo Marino”, attività ludico-didattica per famiglie in Aula Conferenze, e ”Alla scoperta del mondo terrestre”, introduzione ai casi di endemismi e di specie estinte presenti nelle collezioni museali nella Sala Espositiva Museo. Visite guidate ad ingresso gratuito fino alle 24.00 condotte dagli studenti dell'Istituto Majorana di Palermo impegnati nel progetto di Alternanza Scuola Lavoro. Al Museo Storico dei Motori e dei Meccanismi (Edificio 8 , Campus universitario di Viale delle Scienze) a partire dalle 18.00 sono in programma numerose attività ad ingresso libero quali visite guidate, seminari divulgativi e laboratori didattici, dedicati anche ai bambini, e realizzati dalla associazione Palermoscienza, da MetaIntelligenze Onlus e dall’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Palermo, il cui filo conduttore sarà il rapporto tra il mondo microscopico e quello macroscopico, dai nanotubi ai pianeti. Visite guidate ad ingresso gratuito fino alle 24.00.

L'Orto Botanico è uno dei luoghi scelti da Manifesta 12 ed è qui che oggi alle 18 sarà inaugurata una Biblioteca specializzata sui temi dell'arte e dell'ambiente. Un luogo prezioso, ospitato all’interno dell’edificio settecentesco del Calidarium con annesso spazio espositivo per mostre temporanee. Il progetto dell'associazione Radiceterna Arte e Ambiente è realizzato in collaborazione con il Sistema Museale di Ateneo (SiMuA) dell’Università. A cura di Valentina Bruschi, Ignazio Mortellaro, Eveline Wüthrich e Vittorio Rappa, è parte dei Collateral events della biennale europea d’arte contemporanea Manifesta 12. Il titolo del progetto, Radiceterna, fa riferimento a un’opera significativa dell’artista Mario Merz (1925-2003), Se la forma scompare la sua radice è eterna (1984), ispirata dai versi del poeta persiano del XIII secolo, Gialal al-Din Rumi, installata all’esterno del Calidarium, come progetto speciale realizzato in collaborazione con la Fondazione Merz.

 

Da vedere

 

La Sala delle Verifiche, polo espositivo del Sistema Museale di Ateneo (SiMuA) all’interno del Complesso Monumentale dello Steri, sede del Rettorato dell’Università degli Studi di Palermo, ospiterà la mostra “Oscura Luce”, selezione di opere pittoriche di Roberto Ferri, esponente della figurazione contemporanea italiana. La mostra sarà inaugurata, alla presenza del Rettore dell’Università di Palermo prof. Fabrizio Micari, oggi alle 19.00 presso la Sala delle Verifiche nel Complesso Monumentale dello Steri (piazza Marina, 61) e sarà visitabile fino a sabato 9 giugno.

 

​La vita, le abitudini, gli abiti, gli arredi dell'ex casa degli orfani di Padre Messina a Sant'Erasmo, ricostruite attraverso una mostra che raccoglie quanto rimasto di quella esperienza di carità nata tra la fine dell'Ottocento e la prima metà del secolo successivo. Utensili ma anche foto che testimoniano come l'Istituto fosse non solo un luogo di accoglienza ma un centro di formazione. Qui c'erano telai, macchine da cucire, macchine da tessitura, da filatura, tra le più moderne dell'epoca. Un patrimonio in gran parte disperso che rivive grazie a questa iniziativa. La mostra, organizzata per la Settimana delle culture, è a cura di Erminia Scaglia. La mostra è aperta dal 13 al 20 maggio. Dalle 9 alle 13 e dalle 15,30 alle 18,30. La domenica dalle 10,30 alle 13,00. Ingresso gratuito.

Nell’ambito e in collaborazione con la Settimana delle Culture 2018 al Museo Salinas si può ammirare la mostra “Dipinti, argenti e maioliche del Museo Nazionale di Palermo. Dalle collezioni all’arredo”. Esposti al pubblico, dopo circa 70 anni, alcuni dipinti di varia cronologia, provenienti dalle collezioni storiche - principe di Belmonte, marchese Haus, marchesa di Torrearsa, Agostino Gallo - che nell’Ottocento andarono ad incrementare il Museo Nazionale. E ancora: un gruppo di maioliche, frutto di donazioni e acquisti, provenienti per lo più da officine di Caltagirone, una sezione dedicata ad arredi sacri in argento, realizzati da argentieri siciliani tra il XVII e il XIX secolo, ed altri oggetti d'arredo come monetieri in legno ad eleganti contenitori di gioie e piccole preziosità. Fino al 30 maggio. Vernissage: oggi alle 17. Visite: da martedì a sabato 10-17. Domenica 10-13. Lunedì chiuso. Ingresso: 3 euro

Matilde Gagliardo è un'artista siciliana ma vive a Firenze. I video-ritratti da lei realizzati ed in mostra con l'installazione "La fabbrica della bellezza. La Manifattura Ginori e il suo popolo" ai Cantieri Culturali alla Zisa, fino al 16 maggio (ore 10-20) per la Settimana delle Culture racconta i volti dello stabilimento Ginori e sul legame che, in Italia, l'industria manifatturiera ha creato con l'arte e la bellezza. La video-installazione è curata da Tomaso Montanari e Livia Frescobaldi Malenchini. La scelta dei cantieri, ex sede delle fabbriche Ducrot che hanno esportato l'arte siciliana del mobile in tutta Europa, non è causale.

 

Chi c’era se lo ricorda, chi è più giovane, ne ha sentito parlare. Sono passati cinquant’anni ed è quasi necessario, oggi, chiedersi quale sia stata l’eredità abbandonata sul campo dal ’68. Forse è tutto passato come quella vecchia radio che resta abbandonata sulla parete? Il compositore e artista sardo Alessandro Olla fa sue le ansie dell’uomo di oggi, che desidera essere in questo e, contemporaneamente, in altri luoghi. “Onde corte - Geografie possibili” (e una seconda installazione, “Geofonie tattili”) è il primo appuntamento del cartellone di CURVA MINORE – ventunesima stagione, firmata sempre da Lelio Giannetto – che ha scelto come titolo proprio Rievoluzione - Musica Ribelle. La rassegna è in programma dall’11 al 27 maggio allo Spazio Perriera dei Cantieri Culturali alla Zisa (via Paolo Gili 4), a Palermo.

All’Archivio Storico Comunale di Via Maqueda 157, si può ammirare  la mostra dal titolo "Futurismo e futuristi:l'impatto e l'oltre"curata e organizzata da Graziella Bellone in collaborazione con Laura Miceli . L'evento è inserito nel programma di Palermo Capitale della Cultura 2018. La mostra sarà visitabile fino all’8 giugno.  L’ingresso è gratuito.

E' uno dei grandi della fotografia del XX secolo. I suoi scatti hanno narrato la disperazione e la tragedia delle guerre che hanno costellato il Novecento e le speranze di fronte alla fine dei conflitti. La mostra "Robert Capa - Retrospective" che si è aperta all'Albergo dei Poveri a Palermo, ripercorre il lavoro di questo maestro della fotografia in un momento particolare: le celebrazioni dei 70 anni di Magnum Photos, di cui Capa fu fondatore insieme a Henri Cartier-Bresson, George Rodger, David “Chim” Seymour e William Vandivert. Centosette gli scatti in mostra, tutti in bianco e nero, realizzati dal 1936 al 1954, l'anno in cui Capa morì, ucciso da una mina anti-uomo in Indocina. Tra le sezioni anche una dedicata alla Sicilia dove il fotoreporter raccontò la liberazione dell'isola da parte degli americani alla fine del secondo conflitto mondiale.

“Arrivano i dinosauri”,  l' esposizione di due dei più importanti modelli di dinosauri al mondo all'Orto Botanico di via Lincoln . L’acquisizione dei dinosauri, rappresentativi delle specie “Carnotaurus sastrei” e “Thecodontosaurus antiquus”, scaturisce dalla collaborazione scientifica tra il Museo Gemmellaro del SiMuA e l’Oertijdmuseum di Boxter in Olanda, produttore delle repliche. L’installazione aprirà al pubblico a partire dalle 9 e la visita è compresa nel biglietto di ingresso all’Orto Botanico dove saranno esposti fino al mese di agosto.

Nudi. Centinaia e migliaia. Volontari che accorrono per partecipare ad ogni suo progetto. Spencer Tunick racconta così il paesaggio, livellando la bellezza dei corpi senza veli, rendendo uguale uno agli altri. Sarà Palermo – Capitale Italiana della Cultura 2018 – ad ospitare “Nudes”, l’antologica del fotografo americano che raccoglierà, per la prima volta, scatti realizzati in tutto il mondo, da Shanghai a Parigi, dall'Australia a Brooklyn. La mostra di Spencer Tunick è visitabile  allo ZAC, il padiglione dedicato all’arte contemporanea nei Cantieri Culturali alla Zisa, dove resterà fino al 2 giugno.

​Siciliano di nascita, romano d’adozione, Francesco Trombadori è stato un artista dalle qualità sopra le righe. Paesaggista e ritrattista, mostra nella sua pittura quell’occhio sensibile figlio di un lasso di tempo che corre tra due grandi guerre: al pittore dedica un’ampia retrospettiva la Galleria d’arte Moderna che dal 23 marzo al 2 settembre ospita “Francesco Trombadori. Essenziale verità delle cose”. Vengono esposte circa sessanta tele, dipinte tra il 1915 e il 1961, provenienti da importanti collezioni pubbliche e private di tutta Italia; e inoltre, disegni, libri, cataloghi di mostre e articoli di giornale dall'archivio dell'artista, custodito nel suo studio a Villa Strohl-Fern. La mostra è a cura di Giovanna Caterina De Feo ed arriva a Palermo dopo essere stata allo GNAM di Roma. Dopo più di dieci anni dall’ultima mostra monografica nella sua città natale, Siracusa, Trombadori ritorna a far parlare di sé.

Dopo alterne vicende, il celebre Ritratto di Donna Franca Florio, eseguito da Giovanni Boldini e simbolo della Belle époque, torna nella sua città, a Villa Zito, in occasione delle iniziative di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018. La mostra Il ritorno di Donna Franca Florio sarà aperta al pubblico fino al 20 maggio.

Arriva fino al 10 giugno a villa Zito in via Libertà la mostra dedicata ai pittori "Caravaggeschi".

Il teatro Politeama Garibaldi di piazza Ruggero Settimo sarà visitabile al mattino, sette giorni su sette. Porte aperte dalle 10 alle 14.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X