stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Palermo, al "Malaspina" il teatro come modello educativo
L'INIZIATIVA

Palermo, al "Malaspina" il teatro come modello educativo

PALERMO. “Il teatro come modello educativo: Facciamo la prova”. Si chiama così il progetto della Federazione Italiana Teatro Amatori (FITA), patrocinato dal Comune di Palermo, che sarà presentato lunedì 27 marzo alle ore 10.30 presso il carcere minorile Malaspina di Palermo.

Il teatro diventa oggi più che mai strumento di integrazione e riabilitazione sociale perché ciò che le 11 associazioni facenti parte della federazione provinciale propongono è la fruizione e il coinvolgimento degli ospiti dell’istituto penitenziario agli spettacoli che saranno allestiti all’interno dei locali dello stesso Malaspina.

“Facciamo la prova” sarà il progetto pilota che per 70 giornate, dal mese di maggio 2017, vedrà la partecipazione dei ragazzi cinque volte alla settimana, da lunedì a venerdì dalle ore 19:30 alle ore 22:45, impegnati per la realizzazione di uno spettacolo finale. Sarà un modo per avvicinare i giovani alla cultura e dare spazio alle loro potenzialità espressive, emotive e relazionali all’interno di un gruppo, luogo vitale di relazioni, collaborazioni, rispetto e contatto.

Alla conferenza stampa di presentazione del progetto parteciperanno il direttore dell’istituto penitenziario minorile Malaspina Michelangelo Capitano, il presidente nazionale della Fita l’avv. Carmelo Pace, il presidente regionale Antonella Messina, il presidente provinciale Marilia Chiovaro , la psicologa Rosaria Vinciguerra, il consigliere comunale Giulio Cusumano e il presidente di Federteatri Francesco Giacalone.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X