stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Con Faimarathon Palazzo Butera apre le porte, visite anche ad altri gioielli palermitani
LA MANIFESTAZIONE

Con Faimarathon Palazzo Butera apre le porte, visite anche ad altri gioielli palermitani

beni culturali, faimarathon, palazzo butera, Palermo, Cultura
Palazzo Butera

ROMA. Riscoprire il cuore di Napoli in un viaggio impensato attraverso il Rione Sanità e poi la Roma del distretto commerciale di Ostiense , passeggiando attraverso 2 mila anni di storia. E ancora, la Milano contemporanea, con l'avveniristico CityLife e l'area di Portello, e la stupefacente Magna Grecia dei Templi di Hera e, per la prima volta, di Athena, a Paestum.la Firenze degli «sfondati» pittorici; la Torino delle case degli artisti di '8-'900; o la Bologna delle acque, con la Chiusa di Casalecchio, la più antica opera idraulica d'Europa ancora in funzione. E la Palermo dell'antico quartiere della Kalsa con l'eccezionale anteprima nel cantiere di restauro di Palazzo Butera, gioiello del '700 che aprirà solo nel 2018 e con le visite alla chiesa dello Spasimo, all'ex Noviziato dei Crociferi ed ex chiesa di San Mattia, all'oratorio dei Bianchi, a Palazzo Forcella De Seta e Palazzo Sclafani.

È un'Italia alla riscoperta delle sue bellezze quella pronta a mettersi in cammino con la quinta edizione della Faimarathon, la «giornata d'autunno» del Fondo Ambiente Italiano che torna il 16 ottobre con 150 passeggiate tematiche per 150 città e oltre 600 beni tutti da scoprire, tra visite d'eccezione e anche
eventi, spettacoli, concerti.

Una domenica da «turisti a casa nostra», organizzata insieme a Gioco del Lotto, che con lo slogan «Ricordiamoci di salvare l'Italia», è anche il momento centrale della campagna nazionale di ottobre per la raccolta fondi del Fai. «Un mese per prenderci cura di ciò che ci unisce, perchè l'Italia è di tutti», dicono il presidente e il vicepresidente esecutivo, Andrea Carandini e Marco Magnifico, sciorinando i numeri di 40 anni di conquiste del Fai: 89 milioni di euro raccolti, 56 beni recuperati, 36 riaperti al pubblico, 6 in restauro e, solo nel 2015, 3 milioni di italiani a partecipare alle iniziative del Fondo. Quest'anno, l'obbiettivo è bissare la crescita del +20% del 2015 arrivando «a 145 mila iscritti entro il 2016 - dice Magnifico - e a 250 mila entro il 2023. Più saremo, più conteremo, più Italia potremo salvare».

«Il Tempo è la ricchezza del futuro e usarlo nel modo migliore è la ricetta per essere felici - aggiunge Carandini - Gli shopping center, dove ormai si passa la domenica, sono tutti uguali, mentre l'Italia è tutta diversa, dalle Alpi alle pianure quasi africane della Sicilia. Al bando il fatalismo», però, perchè se «il lavoro da fare» per l'Italia della bellezza «è enorme, le istituzioni, non potranno fare tutto da sole, se non ci salviamo anche noi. La salvezza dell'Italia - aggiunge - ha bisogno di ogni singolo cittadino, insostituibile come ogni nota di una partitura».

Protagonisti della Faimarathon, ancora una volta, saranno soprattutto i giovani volontari del Fai, quest'anno con una testimonial come l'attrice Blu Yoshimi, tesserata sin dall'età di 16 anni. Ma la grande sorpresa è forse la passeggiata al Rione Sanità che per una domenica lascia la cronaca alle spalle per mostrarsi nella sua schietta bellezza, tra dolcissimi Fiocchi di neve offerti nei vicoli e la Basilica di S. Maria della Sanità, gioiello barocco con le Catacombe dipinte di S. Gaudioso. Tra i gioielli da non perdere, anche la casa di Felice Casorati a Torino; il mercato di Testaccio, con la possibilità
di scendere nell'area archeologica; il cimitero monumentale di Lecce, con tanto di tombe assiro babilonesi; e il tour nella Street Art di Gaeta (LT). Info: www.faimarathon.it.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X