stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura “Da cosa nasce cosa”, Benassai al Ditirammu di Palermo
CITTA' DA VIVERE

“Da cosa nasce cosa”, Benassai al Ditirammu di Palermo

di

PALERMO
Solidarietà
A piazza Unità d’Italia tornano i volontari del Rifugio del Cane Abbandonato della Favorita. Dalle 10 alle 18 i volontari raccoglieranno viveri, medicine e anche offerto per il sostegno dei randagi abbandonati.

A teatro
Oggi alle 21 al teatro Ditirammu di via Torremuzza ci sarà lo spettacolo con Paride Benassai “Da cosa nasce cosa”. Biglietti 16- 10,50 euro.
-
Fino al 13 dicembre al teatro Jolly ci sarà lo spettacolo “Isso, Essa e ‘o malamente” di Vittorio Marsiglia. Appuntamento alle 17.30 e 21.30, domenica ore 18.00. Biglietti 20 -18 euro.

Appuntamenti
Si avvia verso il suo quinto giorno Palermo Eco Expo, la prima rassegna della città dedicata al risparmio energetico, alle nuove tecnologie, allo sviluppo e alla mobilità ecosostenibile allestita fino al 7 dicembre alla fiera del Mediterraneo. Oggi , tra i tanti ospiti che riempiranno la Fiera del Mediterrano (luogo che accoglie la manifestazione) ci sarà anche l'Unicef. L'agenzia dell'Onu che si occupa di promuovere i diritti e migliorare le condizioni di vita dei bambini e delle bambine parteciperà all'evento con un convegno sulla “Cultura dell'allattamento al seno: Parlarne è una risorsa o una moda?” L'evento si terrà a partire dalle 12.30 e sarà preceduto dal seminario “Le compostiere nelle grandi comunità”, con inizio dei lavori fissato per le ore 9. Continuerà, inoltre, l'esposizione dei lavori pittorici e incisori dei ragazzi dell'Accademia delle Belle arti e della mostra fotografica sulla storia dell'auto. Un excursus tra i modelli più antichi fino alle nuove frontiere ecologiche. Le nuove tecnologie per la mobilità ecosostenibile, infatti, sono gli aspetti su cui la manifestazione vuole posare l'attenzione, per sensibilizzare la città a prediligere un trasporto diverso, alternativo, a minore impatto ambientale. Per questo motivo lunedì 7 dicembre, durante l'ultima giornata di Palermo Eco Expo, la chiusura della manifestazione sarà realizzata con la presenza di Amat Palermo. L'incontro “Mobilità e ben...essere” inizierà alle ore 9.00 con i saluti del Sindaco Leoluca Orlando, del Rettore dell'Università di PalermoFabrizio Micari, dell'assessore alla mobilità del Comune Giusto Catania, dell'assessore all'ambiente del Comune Cesare Lapiana, dell'assessore al verdeFrancesco Maria Raimondo. Seguirà l'intervento del presidente dell'Amat Antonio Gristina e modererà l'incontro Nino Amadore de Il Sole 24 Ore.

Da sentire
Stasera alle 22 al Bafoschi Pub e Winebar di via Ugo Bassi 35 suonerà il Monica Alagna duo. La calda voce della cantante palermitana, accompagnata e supportata dal groove del giovane musicista Riccardo Oliva al basso a sei corde, si muove tra le sonorità soul, rhythm and blues, e funky, per un tributo concentrato ad alcuni dei maggiori esponenti dei generi: da Steve Wonder agli Earth Wind & Fire, dal primo Michael Jackson ai Jamiroquai, passando dagli Incognito e da altre piccole chicche amarcord e rivisitazioni ad hoc. Ingresso libero.

Da vedere
Nella sala delle Armi dello Steri è in corso fino al 19 dicembre la mostra multimediale “Unescosites”. I monumenti siciliani patrimonio dell’Umanità sono visitabili con gli artglass. Dal martedì alla domenica dalle 9,30 alle 19,30 . Biglietti 3-7 euro.
-
Al teatro Biondo fino al 31 dicembre ci sarà la mostra “Facevano teatro – Cimeli e memoria dai teatri palermitani della Belle Epoque”. In esposizione abiti, biglietti e locandine provenienti dalla collezioni private di Umberto Cantone, Roberto Lo Sciuto e Aldo Maria Caruselli e dal museo del costume di Mirto. Da martedì a domenica nelle ore 10-13 e 16-19.
-
Al Tepidarium dell' Orto Botanico di via Lincoln è possibile visitare la mostra fotografica Dalla parte dell' Orto che raccoglie trenta scatti di Giovanni Pepi dedicati al sito accademico, a due passi dalla sede del Giornale. L’allestimento è visitabile fin oltre l' Epifania, ad ingresso libero negli orari di visita dell' Orto Botanico.
-
Torna al Castello a mare di Palermo, il pittore palermitanoFrancesco Anastasi con una mostra composta da 21 tele che durerà per tutto l’autunno. Ingresso gratuito da via Filippo Patti 2.
-
A Palazzo Sant'Elia di via Maqueda è possibile visitare la mostra che raccoglie le ottantasei opere della collezione della Banca Popolare di Vicenza visitabile fino a mercoledì 6 gennaio da martedì alla domenica dalle 10 alle 18,30, tranne giorni festivi. Le opere sono di Filippo Lippi, Giovanni Bellini, Jacopo Bassano, Tintoretto, Caravaggio, Tiepolo. Ingresso libero.
-
Villa Zito (via Libertà 52) riapre le porte e si trasforma in una grande pinacoteca di circa mille metri quadrati di sale espositive, disposte su tre piani. I visitatori potranno scoprire le opere più rappresentative della collezione pittorica della Fondazione Sicilia. Tele di grande valore, realizzate tra ‘600 e ‘900, dai più grandi maestri della storia dell’arte italiana. Il tutto è frutto del recupero dei pezzi dell’ex Banco di Sicilia, riottenuti dalle diverse filiali; e da altri, provenienti dal patrimonio della ex Cassa di Risparmio Vittorio Emanuele per le province siciliane. Orari: martedì e giovedì, sabato e domenica 16/20, mercoledì e venerdì, 10/14. Biglietti: 5/3 euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X