CITTA' DA VIVERE

"Afrodite", Vladimir Luxuria sul palco a Palermo

di

PALERMO
Da sentire
Oggi alle 20.30 al teatro Massimo, nell’ambto della rassegna “Nuove Musiche” ci saranno sul palco Vladimir Luxuria e Massimo Velastro con ”Afrodite”. Biglietto 5 euro.
-
Oggi alle 20,30 al cineteatro Golden di via Terrasanta ci sarà il concerto “Canto e racconto De Andrè” con Lucina Lanzara. Biglietti 20 – 2 euro.

Appuntamenti
Oggi alle 9.30, si tagliano i nastri inaugurali di Palermo Eco Expo, la prima rassegna sul risparmio energetico, sulle nuove tecnologie, allo sviluppo e alla mobilità ecosostenibile, all’alimentazione bio della città di Palermo. Tra gli ospiti: il vicepresidente dell'Ars Lupo, l'assessore Marano, il rettore dell'Università di Palermo Micari e il presidente Amat Gristina. Tra gli espositori: Nissan Italia Dall’1 al 7 dicembre gli spazi della Fiera del Mediterraneo ospiteranno convegni e seminari, ma anche importanti espositori che presenteranno i loro prodotti proprio durante il primo giorno di Expo: dalle auto elettriche di Nissan Italia, dalle macchine agricole alle compostiere fino alle Security Smart Energy. E poi spazio ai progetti dell’Amat, dal servizio tram alle prospettive di servizi per la mobilità sostenibile, con un convegno che chiuderà l’intensa settimana di eventi: Mobilità e Ben…essere, Amat a Palermo Eco Expo. La giornata si aprirà alle 9.30.
-
Oggi presso la Sala delle Lapidi di Palazzo delle Aquile, e dopodomani, 2 dicembre presso la Sala Gialla di Palazzo dei Normanni, si terrà il convegno internazionale "Fenomenologia del potere in Machiavelli ". L'incontro verterà, in particolare, sull'opera più importante dell'autore, "Il Principe", che risulta essere l'opera politica più indagata e analizzata nei secoli. L'evento, patrocinato dal Comune di Palermo, è curato da Giorgio Scichilone, docente di Storia delle dottrine politiche presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'ateneo palermitano ed esperto del pensiero politico di Machiavelli. Nel corso delle due giornate, interverranno illustri studiosi diMachiavelli del panorama accademico nazionale e internazionale, quali Robert Black, Jean Louis Fournel, Marcelo Barbuto, Andrea Guidi, Enzo Baldini, Raffaele Ruggiero, Gennaro Maria Barbuto, Paolo Carta, Jeremie Barthas, Emanuele Cutinelli Rendina, Fabio Raimondi, in un percorso volto ad approfondire le molteplici figure di principi cui l'autore del trattato fa riferimento. Per il Comune di Palermo parteciperanno il sindaco Leoluca Orlando e il presidente del Consiglio comunale, Salvatore Orlando.

Da vedere
Nella sala delle Armi dello Steri è in corso fino al 19 dicembre la mostra multimediale “Unescosites”. I monumenti siciliani patrimonio dell’Umanità sono visitabili con gli artglass. Dal martedì alla domenica dalle 9,30 alle 19,30 . Biglietti 3-7 euro.
-
Al teatro Biondo fino al 31 dicembre ci sarà la mostra “Facevano teatro – Cimeli e memoria dai teatri palermitani della Belle Epoque”. In esposizione abiti, biglietti e locandine provenienti dalla collezioni private di Umberto Cantone, Roberto Lo Sciuto e Aldo Maria Caruselli e dal museo del costume di Mirto. Da martedì a domenica nelle ore 10-13 e 16-19.
-
Al Tepidarium dell' Orto Botanico di via Lincoln è possibile visitare la mostra fotografica Dalla parte dell' Orto che raccoglie trenta scatti di Giovanni Pepi dedicati al sito accademico, a due passi dalla sede del Giornale. L’allestimento è visitabile fin oltre l' Epifania, ad ingresso libero negli orari di visita dell' Orto Botanico.
-
Torna al Castello a mare di Palermo, il pittore palermitano Francesco Anastasi con una mostra composta da 21 tele che durerà per tutto l’autunno. Ingresso gratuito da via Filippo Patti 2.
-
A Palazzo Sant'Elia di via Maqueda è possibile visitare la mostra che raccoglie le ottantasei opere della collezione della Banca Popolare di Vicenza visitabile fino a mercoledì 6 gennaio da martedì alla domenica dalle 10 alle 18,30, tranne giorni festivi. Le opere sono di Filippo Lippi, Giovanni Bellini, Jacopo Bassano, Tintoretto, Caravaggio, Tiepolo. Ingresso libero.
-
Villa Zito (via Libertà 52) riapre le porte e si trasforma in una grande pinacoteca di circa mille metri quadrati di sale espositive, disposte su tre piani. I visitatori potranno scoprire le opere più rappresentative della collezione pittorica della Fondazione Sicilia. Tele di grande valore, realizzate tra ‘600 e ‘900, dai più grandi maestri della storia dell’arte italiana. Il tutto è frutto del recupero dei pezzi dell’ex Banco di Sicilia, riottenuti dalle diverse filiali; e da altri, provenienti dal patrimonio della ex Cassa di Risparmio Vittorio Emanuele per le province siciliane. Orari: martedì e giovedì, sabato e domenica 16/20, mercoledì e venerdì, 10/14. Biglietti: 5/3 euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X