CITTA' DA VIVERE

Ricerca sulla fibrosi cistica, comici palermitani insieme sul palco

di
appuntamenti, teatro, Palermo, Cultura
Mary Cipolla

PALERMO
A teatro
Oggi dalle 21 al Cineteatro Golden ci sarà lo spettacolo “Insieme per la ricerca” per raccogliere fondi per le ricerche per curare la fibrosi cistica. Sul palco ci saranno Mary Cipolla, Vito De Canzio, Massimo Minutella, Antonio Pandolfo, Toti e Totino, Lab Orchestra diretta da Antonio Zarcone e Daria Biancardi. Biglietto 15 euro.

Da sentire
Oggi dalle 18 alla Sala teatro Valdese di via dello Spezio ci sarà il concerto di musica celtica e medievale di Antonella Calandra. Ingresso libero con contributo.

Da gustare
Palermo chiama Monaco di Baviera, in nome della più importante e allegra festa della birra del mondo. Oggi alle 19 da Spillo la Birroteca - all’interno del Cortile di San Giovanni degli Eremiti di via dei Benedettini (accanto Palazzo dei Normanni, raggiungibile da piazza della Pinta e via del Bastione, a ridosso della chiesa arabo-normanna di San Giovanni degli Eremiti), in pieno percorso storico arabo-mediterraneo .L’Oktoberfest di Spillo continuerà ogni sera dalle 19 all’una di notte, fino al 31 ottobre.
-
Una settimana di iniziative dedicate alla cucina senza glutine. La “Gluten Free Week” è stata organizzata ai Cantieri Culturali alla Zisa fino al 24 ottobre. Oggi alle 16 il laboratorio “Prepariamo insieme una dolce merenda” e alle 17,30 “Addobbiamo insieme una nostra tavola”. Costo 8-15 euro.

Da vedere
Torna al Castello a mare di Palermo, il pittore palermitano Francesco Anastasi con una mostra composta da 21 tele che durerà per tutto l’autunno. Ingresso gratuito da via Filippo Patti 2.
-
A Palazzo Sant'Elia di via Maqueda è possibile visitare la mostra che raccoglie le ottantasei opere della collezione della Banca Popolare di Vicenza visitabile fino a mercoledì 6 gennaio da martedì alla domenica dalle 10 alle 18,30, tranne giorni festivi. Le opere sono di Filippo Lippi, Giovanni Bellini, Jacopo Bassano, Tintoretto, Caravaggio, Tiepolo. Ingresso libero.
-
Alla galleria Studio 71, in via Vincenzo Fuxa 9, la mostra di Tiziana Viola Massa, “MEN”. L’artista presenta 20 opere tra disegni e dipinti legati ad un ciclo che ha voluto dedicare agli uomini, al sesso “forte” spesso vittima delle proprie debolezze, delle proprie fragilità, in un momento critico della nostra società nella quale le identità vanno affievolendosi sempre più. Sempre più spesso si parla di inseminazione artificiale, gli uomini si presentano alle sfilate vestiti da donne, insomma c’è certamente qualcosa che nutre le menti degli uomini in modo inconsapevole. La mostra curata da Francesco Scorsone è aperta fino al 24 ottobre, dalle 16,30 alle 19,30.
-
Da Elle Arte (via Ricasoli) è possibile visitare una personale di Cristiano Guitarrini, “Nei fuochi della città”. La mostra raccoglie 22 oli e 4 acquarelli realizzati tra il 2012 e il 2015 dal pittore di Bracciano (Roma). Il percorso espositivo si snoda lungo il tema delle città e dei fenomeni sociali ad esse strettamente connessi, con uno sguardo particolare al tessuto urbano di Palermo, raffigurata, in alcune delle opere, nella sua decadente e struggente bellezza. “Guitarrini cammina nelle città e in questo viaggio coglie il loro immenso caleidoscopio: emozioni e sentimenti che, con enorme maestria, traduce in pittura”, scrive Pedro Canu. La mostra si protrarrà fino al 24 ottobre, dal lunedì al sabato dalle 16,30 alle 19,30.
-
Il Museo Civico di Castelbuono, ospita fino al 19 novembre, due mostre: “As unreal as everything else”di Seb Patane e “Grand Hotel ed des Palmes” di Luca Trevisani, a cura di Laura Barreca e Valentina Bruschi. La prima presenta un nuovo video sulla pratica dei Book Club, gli incontri dove i membri del gruppo si riuniscono per discutere di un libro scelto. La mostra di Trevisani fa parte di un progetto complessivo sul rapporto uomo-natura E si sviluppa su un lavoro di ricerca durato diversi mesi, con il Museo Minà Palumbo, a partire dalla collezione botanica e dall’erbario ottocentesco.
-
Villa Zito (via Libertà 52) riapre le porte e si trasforma in una grande pinacoteca di circa mille metri quadrati di sale espositive, disposte su tre piani. I visitatori potranno scoprire le opere più rappresentative della collezione pittorica della Fondazione Sicilia. Tele di grande valore, realizzate tra ‘600 e ‘900, dai più grandi maestri della storia dell’arte italiana. Il tutto è frutto del recupero dei pezzi dell’ex Banco di Sicilia, riottenuti dalle diverse filiali; e da altri, provenienti dal patrimonio della ex Cassa di Risparmio Vittorio Emanuele per le province siciliane. Orari: martedì e giovedì, sabato e domenica 16/20, mercoledì e venerdì, 10/14. Biglietti: 5/3 euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X