stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura La palermitana Serena Ganci torna con Emma Dante e un nuovo disco
MUSICA E TEATRO

La palermitana Serena Ganci torna con Emma Dante e un nuovo disco

Lo spettacolo "Io, nessuno e Polifemo" andrà in scena al Biondo dal 24 ottobre al 2 novembre

PALERMO. Serena Ganci e la sua musica tornano a Palermo con Emma Dante e un nuovo disco in preparazione. Lo spettacolo "Io, nessuno e Polifemo" rappresenta, in scena, una “Atena” contemporanea, il coro greco che fa da contrappunto all’intera piece. Sopraelevata su un trabattello alto 3 metri, la Ganci – servendosi di loop station, sintetizzatori, octapad, timpani e la sua voce – tesse una trama musicale fatta di immagini, suoni e parole, che diventa velocemente parte integrante dello spettacolo.

I testi dei brani, scritti ad hoc sul lavoro di Emma Dante - in scena al Teatro Biondo dal 24 ottobre al 2 novembre - disegnano dei percorsi che gli stessi personaggi intraprendono, svelandone la dimensione più intima e nascosta. La forma è quella della canzone, dal sapore indie e dal retrogusto pop. Un perfetto melange tra canzone d’autore e musica elettronica.

Questo progetto rappresenta il punto di arrivo di un percorso che l’ha vista nascere nella musica classica, crescere nei jazz club di Parigi, proseguendo nel panorama della musica italiana come cantautrice tra le più stimate della scena indipendente, per poi approdare al teatro. Il suo fare arte oggi è essere più di una cantante, più di una musicista, ma piuttosto l’avere la capacità di portare la musica dove non c’è.

Lo spettacolo andrà in scena a Napoli, teatro Bellini (dal 3 all’8 febbraio). Al Festival delle Colline Torinesi (giugno 2015) e al Roma Europa Fesrival (ottobre 2015)..

Serena Ganci è una musicista, cantautrice, performer. Palermo è la sua città. Parigi e la sua formazione, dove consegue un dottorato di ricerca su I Tre Concerti Sacri di Duke Ellington e si specializza in canto jazz al Conservatorio del 13esimo Arrondissement de Paris. Collabora, tra gli altri, con Nicola Stilo, Aldo Romano, Laurent de Olivera, Mirko Signorile.

Nel 2008 pubblica in Francia il suo primo disco “Scirocco”, distribuito da FNAC e da Family Affair per l’Italia. Nel 2009 compone le musiche del documentario “Petramare”, prodotto da Rai Cinema. Nel 2010 vince musicultura e successivamente realizza il progetto Iotatola dal quale nascono 2 dischi - prodotti da Maurizio Filardo – che la inseriscono nel panorama della musica indipendente in Italia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X