stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il boss di Brancaccio Filippo Graviano non collabora, niente permesso premio
CASSAZIONE

Il boss di Brancaccio Filippo Graviano non collabora, niente permesso premio

Filippo Graviano, Palermo, Cronaca
Filippo Graviano

Condannato all’ergastolo tra i mandanti per le stragi di mafia del ‘92 e del ‘93 e per l’uccisione di don Pino Puglisi, recluso dal 1994 in regime «differenziato», il capomafia Filippo Graviano non ha ottenuto dalla Cassazione il via libera per uscire dal carcere in permesso premio nonostante «la regolare condotta carceraria e il percorso scolastico»: ostano alla concessione del beneficio la sua dissociazione solo di facciata e l’aver mantenuto «rapporti con i familiari» tra i quali ci sono parenti «convolti in logiche associative». Gli ermellini hanno confermato il no al permesso del tribunale di sorveglianza di L’Aquila.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X