stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Accusato di essere uno scafista, arrestato. Era ricercato dalla squadra mobile di Palermo
FERMATO A VENTIMIGLIA

Accusato di essere uno scafista, arrestato. Era ricercato dalla squadra mobile di Palermo

Un cittadino tunisino di 32 anni, accusato di trasportare migranti dal Nord Africa all’Italia, è stato arrestato dalla polizia di frontiera di Ventimiglia perché ricercato dalla squadra mobile di Palermo. Gli agenti lo hanno intercettato su un treno proveniente dalla Francia, Paese dal quale era stato respinto. Controllato negli uffici del valico di Ponte San Luigi, è risultato privo di documenti, ma dai controlli sulla banca dati interforze e dai rilievi fotodattiloscopici, con riscontro al terminale Afis, è stato identificato.

Il 23 luglio scorso era giunto a Pantelleria a bordo di un natante dal quale aveva fatto sbarcare sei stranieri provenienti dalla Tunisia. Proprio uno dei migranti approdati in Italia aveva mostrato alla polizia un video sul proprio cellulare, dove si intravedeva il trentaduenne al timone della barca. Per questo motivo sono scattate le ricerche. Subito dopo l’arresto l’uomo è stato portato in carcere a Sanremo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X