stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palermo, villetta dedicata al giudice del maxi processo
LOTTA ALLA MAFIA

Palermo, villetta dedicata al giudice del maxi processo

In piazzetta Edison un'area in memoria del magistrato Alfonso Giordano. Orlando: "Atto di gratitudine"
maxiprocesso, Palermo, Cronaca
Intitolazione della villetta al giudice Giordano

Oggi il sindaco Leoluca Orlando ha intitolato in piazzetta Edison una villetta in memoria del giudice Alfonso Giordano, presidente della corte nel maxiprocesso a Cosa nostra. Presenti alla cerimonia i familiari del giudice scomparso un anno fa, il vicesindaco Fabio Giambrone, gli assessori Mario Zito e Sergio Marino.

«Questo spazio dedicato ad Alfonso Giordano è un atto di gratitudine, di ammirazione e di memoria da parte della città nei confronti di un magistrato che pur venendo da una formazione di diritto civile scelse e diede la propria disponibilità a presiedere il Maxiprocesso mentre altri magistrati non diedero questa disponibilità», ha detto il sindaco Leoluca Orlando. «Lo fece - ha proseguito Orlando - con uno straordinario equilibrio, un rigore estremo, una grande imparzialità dimostrando il volto di uno Stato che vince contro la mafia. Da quel momento, dalla fine del Maxiprocesso, è iniziato il dopoguerra che non si è basato soltanto nell’applicazione della legge ma anche nel rispetto dei diritti che hanno trovato fondamento nell’attività professionale di Alfonso Giordano che ha condotto il più complesso e complicato processo nella storia giudiziaria italiana».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X