stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mafia, nuovo processo per il re dell'eolico Vito Nicastri
CASSAZIONE

Mafia, nuovo processo per il re dell'eolico Vito Nicastri

Dovrà essere rifatto il processo per concorso esterno in associazione mafiosa a Vito Nicastri, il re dell’eolico. Lo ha stabilito la corte di Cassazione, che ha accolto il ricorso della Dda del capoluogo siciliano, annullando con rinvio il precedente giudizio di Appello, in cui Nicastri era stato condannato a quattro anni per intestazione fittizia dei beni e assolto dall’accusa di concorso esterno. Adesso si svolgerà un nuovo processo davanti la corte d’Appello di Palermo.
L’accusa, invece, aveva retto in primo grado, quando il gup di Palermo aveva condannato l’imprenditore originario di Alcamo a 9 anni di carcere anche per concorso esterno. La vicenda risale all’indagine Pionica, coordinata dai pm Antimafia e condotta dai carabinieri del comando provinciale di Trapani, del Reparto operativo speciale (Ros) e della Dia di Trapani ed eseguita nel marzo 2018. Ad un anno di distanza, il nome di Nicastri balzò fuori da un’inchiesta per corruzione, in cui è stato indagato anche l’allora sottosegretario leghista, Armando Siri: per quest’inchiesta, il re dell’eolico nel dicembre 2019 ha patteggiato una condanna a 2 anni e dieci mesi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X