stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Fiammetta Borsellino: «Il processo sulla trattativa è stato pompato mediaticamente»
DIBATTITO A CINISI

Fiammetta Borsellino: «Il processo sulla trattativa è stato pompato mediaticamente»

Palermo, Cronaca
Trattativa Stato mafia: il presidente Angelo Pellino col giudice Vittorio Anania duranta la lettura della sentenza al processo d'appello

«Trent'anni dalle stragi, bilancio dell’antimafia» è il titolo dell’incontro che si è tenuto ieri pomeriggio a Cinisi al cinema Alba organizzato dall’associazione Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato. Hanno preso parte al dibattito Fiammetta Borsellino, figlia del giudice Paolo ucciso insieme alla scorta nella strage del 92 in via D’Amelio, Peppino Costanza, autista del giudice Falcone, Piero Grasso ex presidente del Senato, Umberto Santino, e il giornalista Francesco La Licata. Nel corso dell’incontro è stato proiettato il cortometraggio «Il solito pranzo», dedicato alla memoria di Rita Atria, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Peppino Impastato, don Peppe Diana, Antonino Scopellitti, con la presenza del regista Andrea Valentino e dell’autore Aldo Rapè.

«Il processo sulla trattativa è stato pompato mediaticamente. Si scrivevano libri e si facevano interviste ad opera degli stessi autori prima ancora che finisse il primo grado e questo di sicuro non è frutto dell’insegnamento delle persone che ci hanno lasciato - ha detto Fiammetta Borsellino nel suo intervento -. Nessuno ha mai conosciuto il Borsellino quarter perché non ne hanno parlato i giornalisti. I magistrati che non facevano parte di quelle procure, ma che erano a Palermo, non si sono mai messi di traverso e non hanno mai avvertito noi familiari di quello che stava succedendo. Ricordiamoci che Scarantino, mentre diceva falsità a Caltanissetta, si era autoaccusato di un duplice omicidio a Palermo».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X