stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Boom di test sierologici alla Fiera del Mediterraneo di Palermo: "Ma il vaccino va comunque fatto"
CORONAVIRUS

Boom di test sierologici alla Fiera del Mediterraneo di Palermo: "Ma il vaccino va comunque fatto"

Boom di test sierologici alla Fiera del Mediterraneo di Palermo. Un servizio messo a disposizione dall’hub vaccinale provinciale da sabato 2 aprile, l'obiettivo dell'esame è quello di rilevare nel sangue la presenza degli anticorpi diretti verso il virus Sars-CoV2.

La scelta di effettuare il sierologico, però, non deve fermare le vaccinazioni anti Covid perché non è sempre detto che ci sia un collegamento fra effetti del siero e quantità di anticorpi. La pensa così Claudio Costantino, ricercatore dell’Università degli Studi di Palermo in Igiene generale ed applicata: "Non c'è nessuna evidenza scientifica al riguardo - dice -. Lo ripete anche il ministero della Salute in ogni sua circolare: ai fini del processo decisionale vaccinale, non c'è nessuna indicazione di effettuare il test sierologico".

Alla vaccinazione, dunque, è necessario sottoporsi in ogni caso, al di là del risultati dello screening sugli anticorpi. "La risposta vaccinale, non è solo una risposta anticorpale -  ribadisce Costantino -. Il fatto di avere gli anticorpi, quindi, non sarà indice di una cattiva risposta al vaccino. Per questo credo che il test sierologico sia utile, anzi credo che possa creare confusione".

I prelievi alla Fiera del Mediterraneo sono eseguiti in collaborazione con il laboratorio Cqrc (Controllo Qualità e Rischio Chimico).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X