stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Dall'Italia in auto in Romania: così il palermitano Francesco ha riabbracciato la fidanzata ucraina
LA STORIA

Dall'Italia in auto in Romania: così il palermitano Francesco ha riabbracciato la fidanzata ucraina

guerra in ucraina, Palermo, Cronaca
Francesco Lipari con la fidanzata ucraina Ilona

Ha messo in moto la macchina ed è partito per ricongiungersi con la sua fidanzata ucraina. Sono i giorni della guerra, giorni in cui per amore si sfidano distanze e i pericoli legati al conflitto. Lo ha fatto Davide Dipietro, che da Pachino ha viaggiato in auto per seimila chilometri per portare in Sicilia la sua compagna ucraina Natalia, lo ha fatto anche Francesco Lipari, studente universitario palermitano che ha raggiunto la Romania aspettando che la sua amata Ilona varcasse il confine.

Il giovane è partito in auto da Gorizia, dove studia Diplomazia e cooperazione internazionale, e poi ha atteso quasi una settimana prima che la fidanzata riuscisse a lasciare il suo Paese insieme alla madre e alla sorella. "Finalmente sono riuscito a ricongiungermi con Ilona - ha raccontato Francesco Lipari in una intervista al Tgs -. Il viaggio è stato davvero pesante, ma è andata bene".

Lo studente palermitano è partito da Gorizia il 26 febbraio pensando di avere poche speranze. Adesso abbraccia forte la fidanzata in un paesino della Moldavia romena in casa dei nonni di una sua amica.

"Abbiamo visto come così tanta gente sia pronta ad aiutarci a scappare dall'orrore della guerra e da questo disastro russo - racconta Ilona, che prega per il suo popolo e per il padre rimasto in patria a combattere -. Spero che tutto questo finisca presto".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X