stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Non solo Covid, a Palermo la legionella fa chiudere villa Niscemi
IN EDICOLA

Non solo Covid, a Palermo la legionella fa chiudere villa Niscemi

Palermo, Cronaca
Uno dei saloni di rappresentanza del piano nobile di Villa Niscemi

Chiusa, serrata, inaccessibile. Villa Niscemi, sede di rappresentanza del sindaco, da oltre tre settimane è ostaggio di un battaglione di batteri di Legionella grandi 5 milionesimi di metro. Un nemico ostico, duro da sconfiggere, insidioso da eliminare, complicato da gestire, che quando entra in azione e si annida nei polmoni dei poveri malcapitati manda in tilt l’organizzazione di uffici, centri sanitari, case private, impianti sportivi. In questo momento sta impegnando uomini e risorse dedicati a domare l’emergenza di Villa Niscemi, ma ancora non si è riusciti a venire a capo dell’infezione. Il Comune, insomma, non soffre di solo Covid, ma cade anche sotto i colpi di altri malanni e di altri avversari infidi come questo che assedia la magione del Settecento ai Colli.

Sul Giornale di Sicilia oggi in edicola un servizio di Giancarlo Macaluso

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X