stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palermo, dopo la scomunica nuova sanzione per don Minutella: è fuori dalla Chiesa
IL SACERDOTE

Palermo, dopo la scomunica nuova sanzione per don Minutella: è fuori dalla Chiesa

Alessandro Minutella, Corrado Lorefice, Papa Francesco, Palermo, Cronaca
Don Alessandro Minutella

Non è bastata la rimozione dall’incarico di parroco nella comunità parrocchiale che gli era stata affidata e nemmeno la scomunica per eresia e scisma, prevista dalla legge canonica, notificata dall’arcidiocesi tre anni fa, per far ritornare il sacerdote palermitano Alessandro Minutella sui suoi passi. Anzi, è letteralmente esploso sul suo canale YouTube, inveendo contro il Papa e il vescovo del capoluogo siciliano Corrado Lorefice. Don Minutella era stato accusato di aver dato vita ad una vera e propria Chiesa parallela a quella cristiana cattolica.

Aveva definito «eretici e indegni di esercitare il loro ruolo di pastori» tutti i componenti della gerarchia ecclesiastica che secondo lui rappresentano una «falsa Chiesa», con l’unica eccezione di papa Benedetto XVI e per questo è stato dimesso dallo stato clericale.

«Il vescovo di Palermo, Corrado Lorefice – dice don Minutella - mi ha notificato che sono stato ridotto allo stato laicale. È l’ultima sanzione canonica a disposizione da quella che si dice essere la Chiesa della Misericordia, la chiesa del dialogo».

Un articolo di approfondimento nelle pagine del Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X