stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Godrano, allarme truffe con finti impiegati Inps o Enel: i consigli dei carabinieri agli anziani
L'INIZIATIVA

Godrano, allarme truffe con finti impiegati Inps o Enel: i consigli dei carabinieri agli anziani

di

Truffe e furti agli anziani, un fenomeno in crescita che bisogna arginare con tutti i mezzi a disposizione delle istituzioni civili e delle forze dell'ordine. È questo il messaggio lanciato dall'amministrazione comunale di Godrano che ha ospitato nei saloni del teatro Giuseppe Canino i rappresentanti dell'Arma dei carabinieri, il maggiore Marco Montemagno, comandante della Compagnia carabinieri di Misilmeri, e il comandante della stazione locale il luogotenente maresciallo Vincenzo Rocco. "L'incontro con gli anziani godranesi - ha spiegato Montemagno - è una delle tante tappe nelle quali l'Arma ha deciso di impegnare tutte le sue forze per stare vicino ai soggetti più fragili".

Incontrare per informare con lo scopo di reprimere. "Certo - ha continuato Montemagno - la repressione e il controllo sono alla base del nostro lavoro. E possiamo essere aiutati solo aiutando e cioè informando. Quello che diciamo quotidianamente nei vari incontri è di non esitare a chiamarci".

La vulnerabilità degli anziani è per i truffatori l'elemento su cui pianificare facilmente l'attività criminale. "Finti impiegati deIl'Enel o dell'Inps con tesserini di riconoscimento falsi, magari precedendo l'attività criminale con una telefonata di scandagliamento possono fare breccia sulle ignare vittime".

I dati purtroppo allarmano e mettono in guardia anche i primi cittadini. "Massima collaborazione con le forze dell'ordine - ha detto Daniele Bellini, sindaco del borgo di 1074 anime con 253 anziani over 75, il fenomeno va ben monitorato e la sinergia quotidiana con i carabinieri rende la mostra comunità tranquillo e più sicura. E questo incontro è una delle varie tappe di questo lavoro in sinergia".

La casistica è ampia. Anche finti impiegati delle aziende del gas o dell'acqua o delle aziende sanitarie. "In genere in questi crimini - ha concluso Montemagno - il malvivente non opera in solitaria ma si avvale di un complice, spesso anche una donna, per distrarre al meglio la vittima. Nei prossimi giorni faremo visita anche ad altre comunità dei comuni ricadenti nella Compagnia carabinieri di Misilmeri". Presenti gli assessori Giulia Barone, il vice sindaco Perrone Sebastiano, il presidente del consiglio comunale Matteo Cannella, i rappresentanti della protezione civile ODV Città di Godrano

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X