stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Covid, a Palermo controlli sui turisti: weekend di test su 6 mila passeggeri all'aeroporto
I CONTAGI

Covid, a Palermo controlli sui turisti: weekend di test su 6 mila passeggeri all'aeroporto

coronavirus, turismo, Palermo, Cronaca
Tamponi all'aeroporto Falcone Borsellino di Palermo

Duecento nuovi casi di Coronavirus sono riportati nel bollettino di ieri alla voce "provincia di Palermo". Numeri alti, specie se confrontati a quelli di un mese fa, che fanno del capoluogo il territorio con più casi nelle ultime 24 ore in Sicilia.

Il dato è preoccupante, anche perchè una parte dei contagi sarebbe di importazione attraverso i tanti turisti che si trovano nell'Isola come ha sottolineato nei giorni scorsi il commissario per l'emergenza Covid in provincia di Palermo Renato Costa.

Non a caso, lo stesso Costa e il direttore generale della Gesap Natale Chieppa giovedì hanno discusso a lungo sulle strategie per intensificare l'attività di screening al Covid center dell'aeroporto Falcone e Borsellino di Palermo, in previsione dell'incremento dei voli turistici di agosto.

Con le ultime ordinanze del presidente della Regione Nello Musumeci è cresciuta la lista di Paesi di provenienza con obbligo di tampone all'arrivo per il passeggero, dunque è maggiore il numero dei viaggiatori da sottoporre al test anti-Covid. L'obbligo, inizialmente previsto solo per Spagna e Portogallo, ora è stato esteso anche a Malta, Grecia, Francia e Paesi Bassi, dunque è indispensabile potenziare i controlli anti-Covid sui passeggeri con obbligo di tampone.

In questo weekend, per esempio, è previsto a Palermo l'arrivo di 45 voli dai Paesi indicati nelle ordinanze regionali, per un totale di 6075 passeggeri in arrivo con obbligo di tampone.

"A luglio, nel Covid center dell'aeroporto, è stato sottoposto a test rapido per la rilevazione del Coronavirus oltre il 70% dei viaggiatori in transito. Ci riferiamo, ovviamente, non al totale dei passeggeri arrivati il mese scorso all'aeroporto di Palermo, ma a coloro per i quali vige l'obbligo di screening", dice il commissario Covid della Città metropolitana di Palermo, Renato Costa.
"Una quantità più che soddisfacente per noi, che indica che stiamo lavorando bene e che il monitoraggio è serrato e funziona. Ma, come sempre, non ci accontentiamo e puntiamo a migliorarci", spiega.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X