stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, Palermo esce dall'incubo: dalla zona rossa ai soli 5 casi in tutta la provincia
LA PANDEMIA

Coronavirus, Palermo esce dall'incubo: dalla zona rossa ai soli 5 casi in tutta la provincia

Ventidue giorni in zona rossa, la minaccia delle scuole chiuse in città, le ambulanze in fila davanti i nosocomi del capoluogo e di Partinico, interi quartieri in lockdown, divieto di vendita di alcolici dopo le 18. Palermo, dopo 2 mesi, esce dall'incubo. Era il 28 aprile quando il capoluogo tornò in zona arancione, da lì una lenta e costante discesa, numeri di nuovi positivi sempre più bassi, fino al bollettino di ieri quando sono stati soltanto 5 i nuovi casi registrati in tutta la provincia.

I palermitani cominciano a riassaporare quella normalità persa mesi addietro; da lunedì scorso la Sicilia è in zona bianca, nessun coprifuoco, palestre e piscine che riaprono e all'orizzonte la possibilità, come in tutta Italia, di togliere la mascherina almeno all'aperto.

Da più parti, però, si predica massima prudenza perchè i comportamenti sbagliati potrebbero anche far precipitare nuovamente la situazione e alla vigilia delle ferie estive e sarebbe un incredibile autogol. Dati molto confortanti, a Palermo, anche per quanto riguarda i ricoveri ordinari e in terapia intensiva che continuano a diminuire.

Prosegue, intanto, la campagna vaccinale in tutta la Sicilia. I numeri negli ultimi giorni non sono stati in linea con la tabella di marcia del generale Figliuolo e i 3 giorni di open day per gli over 60 con i sieri Pfizer e Moderna non hanno portato i risultati sperati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X