stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Lercara Friddi: scoperto un fruttivendolo abusivo, la moglie percepiva il reddito di cittadinanza
GUARDIA DI FINANZA

Lercara Friddi: scoperto un fruttivendolo abusivo, la moglie percepiva il reddito di cittadinanza

abusivismo, lercara friddi, reddito di cittadinanza, Palermo, Cronaca
Guardia di Finanza

Vendeva frutta per strada senza le necessarie autorizzazioni mentre la moglie percepiva il reddito di cittadinanza. È quanto hanno scoperto i finanzieri della tenenza di Corleone, nel corso di un controllo.

Le Fiamme Gialle hanno accertato che il fruttivendolo esercitava l’attività in forma ambulante, nel comune di Lercara Friddi, in mancanza delle autorizzazioni amministrative. L'uomo è stato segnalato al sindaco e gli è stata confiscata tutta la frutta, circa 350 chili, e le attrezzature. Verrà elevata una sanzione nei suoi confronti che da 154 a 1.549 euro.

Il sindaco ha disposto che la frutta fosse donata alla residenza per anziani “Casa Amica”, all’Istituto Suore Cappuccine dell’Immacolata di Lourdes “Casa di Riposo Divina Provvidenza”, alla Parrocchia S. Alfonso dei Liguori “Casa di Riposo S. Alfonso”, alla Casa Virginia Soc. Coop. Sociale arl Casa Famiglia.

Da successivi accertamenti, in collaborazione con l'Inps, è emerso che la moglie del venditore ambulante, nonostante l’attività svolta dal marito, percepiva, dal gennaio del 2020, il reddito di cittadinanza.

I finanzieri hanno denunciato la donna alla Procura della Repubblica di Termini Imerese e hanno sottoposto a sequestro preventivo la “Card reddito di cittadinanza”. La donna, inoltre, è stata segnalata all’Ufficio Inps competente per territorio per la sanzione amministrativa di revoca/decadenza del beneficio nonché per il recupero delle somme indebitamente percepite ammontanti, complessivamente, 7.700 euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X