stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Processo Open Arms contro Salvini, Orlando: "Comune di Palermo parte civile"
L'UDIENZA

Processo Open Arms contro Salvini, Orlando: "Comune di Palermo parte civile"

Anche il Comune di Palermo si costituirà parte civile nell'udienza preliminare in corso davanti al Gup di Palermo nei confronti del leader della Lega Matteo Salvini per la vicenda della Open Arms. Lo ha annunciato il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, che ha dato disposizioni in questo senso ai suoi uffici.

L'ex ministro dell'Interno è accusato di sequestro di persona e rifiuto di atti d'ufficio per avere negato l'approdo a Lampedusa della nave della Ong catalana con a bordo 147 profughi soccorsi nel Mediterraneo. Ieri il Gup Lorenzo Jannelli ha ammesso la costituzione di tutte le 18 parti civili che si sono presentate: alcuni dei profughi trattenuti a bordo, il comandante della nave, il capo della missione della Ong e diverse associazioni.

Sulla vicenda interviene Annalisa Tardino, europarlamentare siciliana della Lega: “Siamo all’ottavo anno consecutivo dell’amministrazione Orlando e Palermo, altro che primavera, vive nel più cupo degli inverni, allietato oggi da ‘belle’ parole sparate sui social dal suo sindaco, sempre attento ad ergersi a paladino delle solite cause, meno per la gestione della sua città. Altro che danni a Salvini, sono i palermitani che dovrebbero chiedere il risarcimento ad Orlando per i danni provocati dalla sua sindacatura, visto che dedica più tempo a vicende politiche, del tutto strumentali, anziché occuparsi dei - tanti- problemi di Palermo”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X