stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Morto a Palermo Giampietro Speciale, lo chef-gentiluomo
AVEVA 65 ANNI

Morto a Palermo Giampietro Speciale, lo chef-gentiluomo

di

Una grandissima passione per salse, sughi e intingoli vari, per i piatti raffinati e per i palati esigenti. Giampietro Speciale era un uomo profondamente riservato, pragmatico, amava la vita e lo sport, la natura. E la famiglia, a cui era legatissimo, la moglie Pupi Inglese e il figlio Valentino.

Chef autodidatta, anche se la sua passione per i fornelli era molto conosciuta, ed era diventata il suo lavoro nel quale era considerato un genio, e non soltanto da chi lavorava al suo fianco. È scomparso nel giorno di Natale, a soli 65 anni, dopo una lunga malattia, i funerali saranno celebrati domani alle 10 nella chiesa di Maria Santissima Assunta a Valdesi.

Una vita piena di interessi tra i più disparati, quella di Giampietro Speciale, ma sul filo rosso della passione per il bello, che divideva con la moglie Pupi Inglese, molto nota nei salotti palermitani per l’estrema cura dei dettagli degli eventi che la sua società organizza.

Gentiluomo d’altri tempi, Giampietro Speciale era un uomo di grandi principi, manteneva sempre la parola data anche a costo di rimetterci. Più passioni che hobby - oltre alle ricette, la pesca e i tornei di Bridge – ma mai troppo lontano dalla sua cucina.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X