stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Tania Valguarnera, travolta e uccisa a Palermo: pena di 3 anni e due mesi per l'automobilista
CORTE D'APPELLO

Tania Valguarnera, travolta e uccisa a Palermo: pena di 3 anni e due mesi per l'automobilista

condanna, Pietro Sclafani, Tania Valguarnera, Palermo, Cronaca
Tania Valguarnera

La prima sezione della Corte d’appello di Palermo ha accettato il concordato di pena di 3 anni e 2 mesi per Pietro Sclafani, il panettiere che nel maggio 2015 investì e uccise in via Libertà la ventottenne Tania Valguarnera.

Il collegio presieduto da Adriana Piras ha preso atto della rinuncia al ricorso presentato dalla difesa, a condizione che la pena venisse ridotta: punto che è stato concordato e accettato dalla Procura generale.

La giovane donna morì nel giro di pochi minuti, Sclafani si fermò e poi risalì in macchina, allontanandosi. Fu rintracciato quasi subito e arrestato per omicidio colposo (all’epoca non esisteva ancora lo specifico omicidio stradale, che dunque non è stato contestato) e omissione di soccorso.

In primo grado l’imputato aveva avuto 4 anni. Tania Valguarnera stava attraversando sulle strisce pedonali per andare a lavorare in un call center. In quel momento pioveva molto forte: Sclafani disse sempre di non avere visto la giovane, che aveva la passione della scultura ed era un’artista.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X