stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mafia: condannato a 12 anni Pietro Formoso, ritenuto il boss di Misilmeri
TRIBUNALE DI PALERMO

Mafia: condannato a 12 anni Pietro Formoso, ritenuto il boss di Misilmeri

Il Gup del tribunale di Palermo Roberto Riggio ha condannato Pietro Formoso, ritenuto boss di Misilmeri, a 12 anni di carcere. Colpevoli pure, ma di reati minori, altri cinque imputati: si tratta di Angelo Lo Cascio, che ha avuto due anni per reati fiscali; stessa pena per Stefano Zarcone; tre anni per Francesco Paolo Migliaccio (ex poliziotto che era in servizio al commissariato Porta Nuova, nel capoluogo siciliano), otto mesi per Dalila Garofalo e 20 giorni per Alessandro Selvaggio, nei cui confronti è scattato l’aumento rispetto a una precedente condanna. Due gli assolti: Davide Arcuri e Fabio Bertolino.

Non doversi procedere per mancanza di querela nei confronti di altri tre: Pietro Morgano, Vincenzo Meli e Lorenzo D’Arpa. La sentenza è stata emessa col rito abbreviato, dunque con lo sconto di pena di un terzo. Il giudice ha anche disposto la confisca di beni per 266 mila euro appartenenti a Zarcone, titolare di un’azienda che lavora e commercializza carne, la Zar Carni, e di 370 mila euro a Lo Cascio e Garofalo; confisca collegata all’evasione fiscale di cui i tre sono stati riconosciuti colpevoli.

Il giudice ha ridimensionato le accuse mosse a Zarcone (accusato di avere intestato a Formoso la propria azienda) e a Lo Cascio, imputato originariamente di estorsione aggravata ma ritenuto responsabile solo di esercizio arbitrario delle proprie ragioni, reato procedibile a querela. Stessa decisione, per un’altra accusa dello stesso tenore, per Morgano, Meli e D’Arpa: anche per loro c'è stata la derubricazione e, preso atto che mancava la querela, il Gup ha dichiarato il non doversi procedere.

Pietro Formoso, nato nel 1949, è fratello di due condannati per la strage mafiosa di Milano del 1993. La Zar Carni è stata sequestrata anche dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo, che deve decidere se confiscarla o meno.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X