stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Ancora scuole nel mirino a Palermo, furto sventato all'istituto Guttuso-Castrogiovanni: un arresto
ACQUA DEI CORSARI

Ancora scuole nel mirino a Palermo, furto sventato all'istituto Guttuso-Castrogiovanni: un arresto

di

Ancora un'altra scuola nel mirino di ladri e vandali a Palermo. Questa volta a essere preso di mira è stato l'istituto comprensivo “Guttuso-Castrogiovanni” di via Ammiraglio Cristodulo, ad Acqua dei Corsari. Il furto per fortuna è stato sventato dai carabinieri che, durante un pattugliamento notturno, hanno notato una grata dell'edificio divelta e la finestra spalancata.

Intervenuti immediatamente, hanno trovato all'interno un uomo di 30 anni, B.G., di Misilmeri, che stava portando via un computer e diverso materiale informatico. Il giovane, già noto alle forze dell'ordine, alla vista dei militari, ha tentato di fuggire, ma è stato subito bloccato.

Durante la perquisizione, è stato inoltre trovato in possesso di arnesi da scasso appena utilizzati.

L’uomo è stato arrestato e, condalidato l'arresto con rito direttissimo, l'autorità giudiziaria ha disposto l'obbligo di dimora nel comune di Misilmeri con rientro notturno presso l’abitazione e la presentazione alla polizia giudiziaria due volte a settimana.

La refurtiva è stata riconsegnata alla preside della scuola.

Nuovo atto vandalico alla scuola Falcone di Palermo, la preside: "Non comprendo tanta violenza"

Quanto accaduto all'istituto di Acqua dei Corsari non è che l'ultimo di una lunga serie di raid - per fortuna stavolta non andato a segno - che hanno colpito nelle ultime settimane le scuole della città. Il più recente, ieri, nell'istituto Giovanni Falcone allo Zen, tristemente non nuovo a episodi del genere, dove è stato scoperto l'ennesimo atto vandalico. Lunedì mattina, all'apertura dei cancelli, sono stati trovati banchi e cattedre rovesciati, fogli e materiale scolastico sparsi per le aule, vetri infranti e finestre rotte. I vandali potrebbero aver fatto irruzione tra venerdì e domenica sera. L’ultima volta - a fine aprile, in pieno lockdown, nella scuola erano stati rubati i motori dell’acqua e il plesso era stato allagato.

Ancora, il 5 giugno scorso a finire vittima dei vandali era stato l'asilo del plesso Bassotto dell’istituto comprensivo Mattarella-Bonagia. Qui ignoti hanno forzato l’ingresso e tentato di scardinare gli armadi, sparpagliando in giro quaderni e materiale di cancelleria, ma non sono riusciti a rubare nulla. Un mese prima era toccato al plesso Pertini, dove sono stati rubati computer  e le porte blindate scardinate.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X