stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Non poteva ridurre l'affitto di alcuni immobili a Palermo, la Regione risarcirà il danno
CORTE D'APPELLO DI PALERMO

Non poteva ridurre l'affitto di alcuni immobili a Palermo, la Regione risarcirà il danno

La Regione Siciliana chiamata a risarcire un danno economico. La Corte di Appello di Palermo ha infatti rigettato il ricorso proposto dalla Presidenza della Regione Siciliana e dall’Assessorato regionale dell’Economia avverso la sentenza del Tribunale di Palermo che nel 2016 li aveva condannati al pagamento in favore della Fingiat SpA di circa un milione di euro a titolo di canoni di affitto non corrisposti dal maggio 2013.

La Fingiat Spa è proprietaria di alcuni immobili a Palermo nel Viale della Regione Siciliana che sono stati concessi in locazione alla Regione Siciliana. I canoni dei contratti di locazione erano stati rideterminati autonomamente dalla Regione con un notevole ribasso.

La Fingiat, assistita da Angelo Cuva e Domenico Pitruzzella, fece ricorso lamentando anche illegittimità ed erroneità del ricalcolo. La Regione aveva determinato i nuovi canoni facendo rientrare gli immobili di proprietà della Fingiat nella tipologia «uffici», spiega il professor Cuva, invece tali immobili sono ascrivibili alla tipologia di «uffici strutturati» con un valore superiore rispetto a quello preso a parametro di riferimento. La Corte d’Appello ha anche condannato la Regione al pagamento delle spese di giudizio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X