stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il business della mafia con farina e sacchetti: il clan Fontana imponeva i prodotti a panifici e negozi
PALERMO

Il business della mafia con farina e sacchetti: il clan Fontana imponeva i prodotti a panifici e negozi

mafia, Palermo, Cronaca
Giovanni Ferrante al momento dell'arresto

Minacce di morte, violenze e intimidazioni: così il clan dell'Acquasanta imponevano il loro potere su commercianti ed esercenti, dal venditore di cala e semienza al ricco imprenditore. Non risparmia nessuno. E la famiglia mafiosa dei Fontana non imponeva soltanto estorsioni ma anche forniture e assunzioni.  È uno degli aspetti che emerge dall'inchiesta della Dda di Palermo che martedì ha portato all'arresto di 90 persone fra boss e gregari del clan Fontana.

I boss insomma non vogliono solo i soldi ma puntano anche a piazzare i loro prodotti, in particolare farina, i sacchetti di cartone e carta stagnola. Il modus operandi però è sempre lo stesso: avvertimenti e minacce a cui seguono raid violenti se il commerciante non si era "messo a posto" con quanto imposto dal clan.

Come riporta un articolo di Leopoldo Gargano sul Giornale di Sicilia in edicola, è il caso della «G-Pack srl», una ditta che produce sacchetti di carta e altro materiale per il confezionamento, definita dagli inquirenti «soggetto imprenditoriale espressione dell'associazione mafiosa», sequestrata nel corso del blitz. Secondo l’accusa, per anni i Ferrante avrebbero compiuto «atti di concorrenza sleale imponendo una posizione dominante nella «commercializzazione di carta, sacchetti e altro materiale - scrive il giudice - attraverso la minaccia inequivoca, obbligando i commercianti all'acquisto delle forniture dell'organizzazione».

La notizia completa sul Giornale di Sicilia. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X