stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, una strage nella Rsa di Villafrati: le vittime salgono a 13
MORTO UN ALTRO ANZIANO

Coronavirus, una strage nella Rsa di Villafrati: le vittime salgono a 13

coronavirus, Palermo, Cronaca
La casa di riposo di Villafrati dove si sono registrati i casi di coronavirus

Ormai è più di un dramma: salgono a 13 le vittime per coronavirus tra gli ospiti della Rsa Villa delle Palme a Villafrati, il comune della provincia di Palermo dichiarato "zona rossa" dal presidente della Regione Musumeci.

Un uomo è morto nel Covid Hospital di Partinico, dove era ricoverata da alcuni giorni. Nella Rsa sono stati registrati complessivamente 74 casi di persone positive al Coronavirus, 60 tra gli anziani ospiti (13 dei quali deceduti) e 24 tra gli operatori della struttura.

Quello delle Rsa è un inferno senza fine e lo dimostrano i numeri. Il 40,2% dei deceduti nelle strutture sanitarie assistite dall'inizio di febbraio era positivo al Covid-19 o aveva sintomi compatibili con la malattia. Lo afferma il report dell'Istituto Superiore di Sanità, di cui è stato pubblicato il terzo aggiornamento nei giorni scorsi, su un campione di circa mille strutture in cui sono stati riscontrati quasi settemila morti.

Secondo i dati del rapporto, il tasso di mortalità fra i residenti, considerando i decessi di persone risultate positive o con sintomi simil-influenzali, è del 3,3%, ma sale fino al 6,7% in Lombardia: Bergamo è la provincia più colpita, con una mortalità che supera il 18%, seguita da Reggio Emilia e Lodi. La percentuale più alta dei decessi, circa il 36% del totale, si è avuta nel periodo tra il 16 e il 31 marzo, riporta la survey. I decessi, ha spiegato Graziano Onder, uno dei curatori, corrispondono a circa il 7% del numero complessivo degli anziani residenti nelle Rsa, calcolato in oltre 80.000. Di questi, la maggior parte si trova nel Nord Italia e solo un migliaio sono risultati positivi al nuovo coronavirus, la maggioranza dei quali in marzo.

Intanto l’esercito si occuperà di sanificare «le aree urbane a maggior frequentazione» nei comuni di Troina, Agira e Villafrati, dichiarati «zone rosse» a causa dell’epidemia da coronavirus. Il lavoro, riferisce una nota dell’Esercito, sarà fatto «già questa settimana con nuclei di disinfettori della Brigata Aosta. Infatti, a partire da domani, sarà operativo a Villafrati il 4 Reggimento Genio Guastatori mentre, nel corso della settimana, i disinfettori del 62 Reggimento Fanteria «Sicilia» interverranno ad Agira e il nucleo specializzato del Reggimento Logistico «Aosta» opererà a Troina».

A chiedere l’intervento dei militari è stato il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, che «aveva anche in precedenza, promosso l’intervento dell’Esercito: accanto alla Protezione Civile, infatti, la Forza Armata opera nel delicato compito di garantire il puntuale approvvigionamento di dispositivi di protezione individuali in tutte le province, attività ormai in atto da due settimane».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X