stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Ex Irsap, le strade della zona industriale di Brancaccio al Comune: ricorso respinto
PALERMO

Ex Irsap, le strade della zona industriale di Brancaccio al Comune: ricorso respinto

La sezione prima del Tar di Palermo, presieduta da Calogero Ferlisi, ha respinto il ricorso del Comune di Palermo nei confronti dell’Irsap, istituto regionale per lo sviluppo delle attività produttive, che chiedeva la sospensione del trasferimento delle strade ricadenti nella zona industriale di Brancaccio che erano in carico all’ex consorzio Asi Palermo.

Il Commissario liquidatore per l’area Occidentale, avvocato Giovanni Galoppi ha proceduto lo scorso dicembre alla consegna forzosa delle strade da cui è scaturito poi il ricorso del Comune di Palermo che rifiutava la consegna date le condizioni di degrado di alcune strade.

Secondo la sentenza del Tar «la legge prevede che le strade siano consegnate ai Comuni, nel cui territorio ricadono, indipendentemente dal gradimento degli enti riceventi», e «anche oltre il termine di 120 giorni fissato dalla norma», che sempre secondo il Tar «non sembra essere perentorio».

Il trasferimento è avvenuto per effetto dell’emendamento contenuto nel collegato alla Finanziaria regionale 2018 presentato dall’Assessore regionale per le Attività produttive, Mimmo Turano, che di fatto modifica la legge regionale istitutiva dell’Irsap in sostituzione dei consorzi Asi, e ha previsto trasferimento delle strade della zona industriale di Brancaccio al Comune di Palermo che adesso, dopo la sentenza del Tar, prenderà in carico la gestione delle strade.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X