stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Mi tengo stretto il reddito di cittadinanza": posteggiatore abusivo da 20 anni "si dimette"
PALERMO

"Mi tengo stretto il reddito di cittadinanza": posteggiatore abusivo da 20 anni "si dimette"

reddito di cittadinanza, Palermo, Cronaca
FOTO ARCHIVIO

I provvedimenti presi nei suoi confronti, dalle  multe alla sorveglianza speciale, non avevano distolto Salvatore Gambino, 48 anni, dalla sua attività: quella di posteggiatore abusivo, che svolgeva da quasi 20 anni tra via Almeyda e piazzale Giotto a Palermo.

Adesso, però, come racconta Sandra Figliuolo sul Giornale di Sicilia in edicola, qualcosa è successo: percepisce il reddito di cittadinanza, un buon motivo per "dimettersi" dal lavoro per strada.

Gambino, sposato e con un figlio di 21 anni, ammette: «Facevo il posteggiatore per campare la famiglia, se ci fosse stato prima il reddito di cittadinanza non avrei mai fatto questo lavoro». Anche perché se adesso continuasse a fare il posteggiatore abusivo perderebbe il diritto al sussidio.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X