stampa
Dimensione testo
DA GDS IN EDICOLA

Spaccaossa, quattro condanne a Palermo

Sono quattro le condanne inflitte ad un gruppo di spaccaossa, alcuni dei quali napoletani, che avrebbero sfregiato persone in difficoltà per mettere in scena incidenti stradali e truffare le compagnie assicurative. Il tutto, prima che la Procura scoprisse l'esercito di spaccaossa al centro delle inchieste più recenti, ovvero tra il 2015 ed il 2016.

Il collegio presieduto da Riccardo Corleo ha inflitto quattro anni e dieci mesi di reclusione a Francesco Paolo La Mattina, l'unico palermitano ad aver scelto il dibattimento, cinque anni e undici mesi a Ciro Ioele, quattro anni e cinque mesi ad Anna Campagna e quattro anni e quattro mesi a Luigi D'Onofrio.

Gli imputati, così come scrive Sandra Figliuolo in un articolo del Giornale di Sicilia in edicola, erano stati arrestati dalla Dia, il 22 marzo del 2016. Erano quattordici i falsi incidenti individuati dagli investigatori che avrebbero fruttato fino a trentamila euro ciascuno a danno delle assicurazioni, ma anche del servizio sanitario nazionale che aveva dovuto provvedere alle cure per le lesioni, in diversi casi frutto anche di autolesionismo.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X