stampa
Dimensione testo
PALERMO

Droga, la carriera dei minorenni allo Zen: promossi da vedette a spacciatori

Sul ruolo dei minorenni nelle piazze di spaccio si stanno concentrando sempre più le attenzioni degli investigatori. Per la seconda volta in pochi mesi, infatti, una retata ha fatto luce sull'affare degli stupefacenti, affidato ancora una volta ai minori di 18 anni.

C'è l'ipotesi che i boss dello Zen, così come riporta Leopoldo Gargano in un articolo del Giornale di Sicilia in edicola, abbiano puntato sui minorenni perchè in cella stanno pochissimo, spesso vengono affidati alle comunità di recupero anche nel corso del procedimento e una volta liberi riprendono la vecchia occupazione.

Nell'ultima retata, su 10 misure cautelari, tre riguardano ragazzini che all'epoca dei fatti erano ancora minorenni: due sono finiti al Malaspina e uno in comunità. Uno ha fatto carriera, da vedetta è diventato spacciatore.

Blitz antidroga allo Zen 2 di Palermo, nomi e foto degli arrestati

La notizia completa nell'edizione cartacea del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X