stampa
Dimensione testo
FEGATO E RENI

Prelievo multiorgano all’ospedale Cervello di Palermo

di

Gli organi di una donna morta sono stati prelevati nelle scorse ore all'ospedale Cervello di Palermo. La paziente, dalla quale sono stati espiantati fegato e reni, era una 53enne ricoverata nel reparto di Rianimazione e Terapia Intensiva, diretto dal Dottor Baldassare Renda, che era deceduta in seguito ad ictus ischemico.

I familiari hanno dato l’assenso al prelievo e sono state quindi avviate le necessarie procedure che sono terminate stamattina. Le operazioni sono state coordinate dal dr. Massimo Donzelli in qualità di referente del Centro regionale trapianti per il Cervello e rese possibili grazie alla collaborazione delle dott.sse Sabrina Vigna e Claudia Ciancimino, oltre che del personale infermieristico della UTI e della Sala Operatoria.

"Grande apprezzamento per l’equipe che ha eseguito la procedura – sottolinea il direttore generale Walter Messina. Auspichiamo un incremento nella donazione di organi in sinergia con il Centro regionale trapianti e l’Assessorato regionale alla salute".

Non è la prima volta che a Palermo si assiste ad espianti multiorgano. Nello scorso mese di aprile, a Villa Sofia, erano stati espiantati fegato e rene destro da un 66enne morto in un incidente d’auto a Lampedusa. L’intervento era stato eseguito da parte dell’equipe dell’Ismett, con il coordinamento del dottor Antonino Pizzutto, referente per i trapianti a Villa Sofia, e del dottor Fabio Cuccia che ha seguito tutte le fasi dell’accertamento e del prelievo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X