stampa
Dimensione testo
TRIBUNALE

Mafia a Palermo, condanna a 10 anni per l'omicidio del boss Calascibetta

Il collaboratore di giustizia  Fabio Fernandez è stato condannato a 10 anni di carcere dal Gup di Palermo Michele Guarnotta: l’uomo si era autoaccusato dell’omicidio del boss Giuseppe Calascibetta, ucciso a Santa Maria di Gesù il 17 settembre 2011; l’imputato aveva anche indicato i nomi dei complici, ma i pm non hanno ritenuto che vi fossero indizi e riscontri sufficienti. In queste condizioni hanno preferito chiedere e ottenere l’archiviazione, in modo da poter eventualmente riaprire le indagini, qualora dovessero emergere nuovi elementi.

Fernandez era un trafficante di droga, esperto anche in rapine: Calascibetta, già coinvolto nella strage di via D’Amelio dal falso pentito Vincenzo Scarantino e successivamente scagionato, era tornato in libertà e aveva ripreso in mano le redini del mandamento, abbandonate quando era finito in carcere. Il suo omicidio sarebbe stato deciso per questioni legate ai traffici di droga.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X